Notre Dame a Reggio: debutto con il botto, 3 mila studenti da Calabria e Sicilia

Grande successo per il colossal musicale che andrà in scena anche nei prossimi giorni al PalaCalafiore

È partita questa mattina alle ore 10 con 3000 studenti arrivati da tutta la regione e dalla Sicilia la tre giorni del colossal musicale Notre Dame De Paris a Reggio Calabria. Stasera primo serale alle ore 21. Si replicherà con gli stessi orari fino a sabato.

Notre Dame de Paris a Reggio Calabria

La grande opera musicale prodotta da David e Clemente Zard è rappresentata per l'ultima volta in Calabria con il cast stellare originale: da Lola Ponce a Gio' Di Tonno, da Vittorio Matteucci a Graziano Galatone e Leonardo Di Minno, oltre agli altri attori, cantanti, acrobati e ballerini. Imponente il palcoscenico con la sua spettacolare scenotecnica, una immensa struttura che occupa il rettangolo di gioco da un lato all'altro. Straordinario, a fare da magnifica cornice, l'entusiasmo degli studenti che hanno gremito il Palacalafiore, trasformato per l'occasione in un gigantesco teatro.

L'evento è organizzato da Ruggero Pegna, nel quadro della sua trentaseiesima stagione di grandi eventi e del suo storico festival "Fatti di Musica".

Per gli spettacoli serali sono ancora disponibili biglietti online su www.ticketone.it, nei punti autorizzati e dalle ore 17.30 presso la biglietteria del Palasport. Pomeriggio anche le prime visite al Museo Nazionale per il 50° dei Bronzi degli studenti che hanno assistito al matinée, in base all' abbinamento concordato da Pegna con il Direttore Carmelo Malacrino. Disponibili davanti al Museo anche i nuovi bus scoperti dell'Atam per il giro turistico della Città.

"Grande debutto - afferma Pegna, soddisfatto. Gestire organizzativamente - prosegue - sei show in tre giorni con circa ottomila studenti e, ad oggi, seimila spettatori ai serali, oltre ad un allestimento ciclopico, non è semplice, ma l'entusiasmo del pubblico ci premia di ogni sforzo! C'e' dietro un lavoro infaticabile di mesi e l'esperienza di anni. Invito chi ancora è indeciso a non perdere quest'ultima possibilità di assistere ad uno degli spettacoli più belli ed emozionanti di sempre!".