Nuovo Dpcm, Speranza: 'No agli spostamenti anche in zona gialla. Asporto vietato dopo le 18'

Cosa dovranno aspettarsi gli italiani dal 16 gennaio? Il Ministro Speranza ha fatto una panoramica delle nuove restrizioni alla Camera

Il ministro della SaluteRoberto Speranza, questa mattina 13 gennaio 2021, ha presentato alla Camera le ulteriori misure per fronteggiare l'emergenza da Covid-19.

"Finalmente vediamo la luce e possiamo affrontare con più fiducia i prossimi mesi, ma non abbiamo ancora vinto".

Sono queste le parole utilizzate per presentare il nuovo Decreto che, probabilmente, chiederà agli italiani ulteriori sacrifici.

Speranza presenta il nuovo Dpcm

Roberto Speranza

"Questa settimana c'è un peggioramento generale della situazione epidemiologica in Italia - ha affermato il ministro - aumentano le terapie intensive, l'indice Rt e focolai sconosciuti. Non facciamoci fuorviare: l'epidemia è nuovamente in una fase espansiva".

Lo stesso accade anche in tutta Europa, dove monta una nuova forte tempesta.

I sacrifici del 2020 e l'appello di unità alle istituzioni

roberto speranza

Speranza, alla Camera, ricorda le privazioni del 2020, ma allo stesso tempo, si appella all'unità delle istituzioni che, ora più che mai, devono mostrarsi come un fronte unico:

"Il virus verrà piegato con i vaccini, ma adesso continua a circolare con forza crescente e può di nuovo colpirci molto duramente. Il 2020 è stato un anno difficile e lungo. Senza sforzo unitario delle istituzioni non si può arginare e sconfiggere questo nemico incredibilmente forte che ci ha costretto a rinunciare alla nostre libertà. Non c'è strada diversa che l'unità per affrontare l'emergenza che stiamo vivendo. Nei prossimi mesi sarà tutto terribilmente complicato, teniamo fuori dalla battaglia politica la salute degli italiani, sarebbe errore imperdonabile rallentare nell'ultimo miglio".

Le nuove restrizioni

Polizia di Stato

Il Ministro della salute, in vista del Consiglio dei Ministri di oggi, sull'emergenza Covid, ha anticipato quelle che potrebbero essere alcune delle restrizioni previste nel nuovo Decreto:

"È intenzione del Governo confermare nel nuovo Dpcm l'indicazione a poter ricevere a casa massimo 2 persone non conviventi, come già avvenuto durante le vacanze di Natale.

Si pensa di confermare il divieto di spostamento anche tra Regioni in zona gialla e vietare l'asporto dopo le 18 dai bar e stabilire l'ingresso in area arancione di tutte le regioni a rischio alto. C'è poi intenzione di riaprire i musei in area gialla".