Officina dell'Arte presenta la nuova stagione: "Reggini, ridete con noi"

Un cartellone prestigioso e ricco di appuntamenti imperdibili quello presentato da Officina dell'Arte. Le parole di Peppe Piromalli e del sindaco Falcomatà

Presentata oggi, presso Palazzo Alvaro, la nuova stagione teatrale di Officina dell’Arte. Il direttore artistico Peppe Piromalli ha scelto un titolo non casuale, colmo d’affetto nei confronti di Giacomo Battaglia.

” ‘Chi non ride è fuori moda’, il titolo è dedicato a Giacomo Battaglia, la diceva sempre Giacomo questa frase. E’ un modo per averlo sempre qui con noi, purtroppo non possiamo riportarlo qui e farlo salire sul palco.

La linea editoriale di Officina dell’Arte è sempre la stessa, farli divertire per due ore provando a fargli dimenticare tutte le beghe quotidiane, la spazzatura e le buche”, le parole di Piromalli.

Un cartellone di qualità, variegato e ricco di appuntamenti imperdibili. Il direttore artistico di Officina dell’Arte presenta quella che sarà una stagione teatrale in linea con i successi ottenuti nella passate stagioni.

“La gente ha bisogno di ridere, di rilassarsi, e noi proviamo a farlo ma con intelligenza, con ospiti di livello nazionale. Il primo ospite è Maurizio Battista, lo inseguivamo da due anni e finalmente siamo riusciti a portarlo a Reggio. E’ uno dei comici che va per la maggiore negli ultimi anni, è bravissimo a portare sul palco la realtà di tutti i giorni.

Gianluca Guidi, Flavio Insinna e tanti altri ospiti: tutto il cartellone è di qualità -sottolinea Piromalli- inutile fare distinzioni.  Un passo alla volta, proviamo a crescere con umiltà e la nostra passione.

Ci sarà spazio anche per il teatro ‘off’ al Cine teatro Metropolitano, con un racconto e degli eventi diversi rispetto alle classiche rappresentazioni che si terranno al Cilea.

Assieme a tutti gli ospiti importanti di livello nazionale, ci saremo anche noi come Officina dell’Arte, assieme ad altri artisti di uguale bravura del nostro territorio come Gennaro Calabrese e Pasquale Caprì”.

Il sindaco Giuseppe Falcomatà ricorda l’importanza che assumono arte e cultura nella quotidianità e vita sociale di una popolazione.

“In molti dicevano che sarebbe stato difficile in una città come Reggio organizzare un cartellone teatrale importante, invece questi 5 anni dimostrano che era possibile e che la cultura non è soggetta a mode o stagioni.

Il Comune e Città Metropolitana sostengono Piromalli non perchè è simpatico, o perchè oramai è sempre presente al Cilea (ride, ndr) ma perchè consapevoli che questa città ha fame e bisogno di attività culturali e artistiche fuori dagli orari di lavoro. Convinzione che Piromalli e Officina dell’Arte portano bene avanti da diversi anni”, le parole del primo cittadino.

Seguici su telegramSeguici su telegram