Locri, niente più campo Covid. La soluzione è dentro l'ospedale

Una buona nontizia per la popolazione che potrà sfruttare i nuovi locali anche dopo la fine della pandemia

Il tanto annunciato ospedale da campo di Locri non si farà. Lo avevamo già annunciato ieri mattina: le tensostrutture da campo, necessarie per fronteggiare l'emergenza Covid in Calabria, rimangono nei depositi dell'Esercito.

LOCRI - NIENTE PIU' OSPEDALE DA CAMPO, LA CONFERMA DAL SINDACO DI LOCRI

La conferma arriva dal primo cittadino di Locri, Giovanni Calabrese, che annuncia:

"Escluso l'"ospedale da campo" a Locri. Si procede verso la soluzione interna alla struttura ospedaliera, in un'area dedicata, anche per come indicato dai Sindaci della Locride.

Oggi pomeriggio sopralluogo della Protezione Civile Nazionale e Regionale a Locri che, congiuntamente al Commissario regionale anticovid, hanno escluso "l'ospedale da campo" ritenendo più opportuno, come da mesi sosteniamo con insistenza, la riqualificazione di un'area dell'ospedale SENZA PROMISCUITÀ con gli altri reparti.

L'area individuata è quella degli uffici amministrativi che verrebbe rapidamente adeguata per affrontare la situazione di emergenza. Sosteniamo questa tesi dallo scorso marzo e forse se il Commissario avesse redatto per tempo e con criterio il "Piano Covid" oggi avremmo affrontato l'emergenza con qualche garanzia in più. Attendiamo ora di conoscere i tempi per la realizzazione degli interventi necessari e, soprattutto, sapere quali e quante risorse umane saranno destinate alla struttura emergenziale".

Si attende adesso di conoscere i tempi necessari per la creazione e realizzazione dell'ala Covid nonchè le risorse umane da destinare alla nuova area.