La Pallacanestro Viola si impone di astuzia sulla Virtus Pozzuoli

I neroarancio iniziano bene, rischiano sul finale, conquistano due punti fondamentali in chiave salvezza

La Pallacanestro Viola al PalaCalafiore contro la Virtus Pozzuoli per un cambio di rotta rispetto alla sconfitta esterna e per dare continuità alla vittoria interna contro Formia. Il roster composto dal rientrante Fall e Gobbato per dare del filo da torcere ai campani, avversari diretti con soli due punti di differenza in classifica dai neroarancio.

PRIMO QUARTO

I primi due punti sono di Barrile. Gobbato segna e guadagna la lunetta, sbaglia la trasformazione. Genovese trasforma la tripla che vale il 7 a 0 per i neroarancio, risponde Salvodelli sempre dalla lunga distanza. Fall da sotto porta il punteggio sul 9 a 3. Time Out per Pozzuoli. Forte recupera palla e segna. Genovese mette il il 12 a 5, risponde Caresta da tre. Mascherpa subisce fallo, realizza entrambi i liberi. Balic in sospensione segna per Pozzuoli. Mascherpa in penetrazione per il +5 neroarancio. Savoldelli da tre, risponde Gobbato da sotto. Mehmedoviq da due, risponde Mascherpa e guadagna la lunetta e trasforma il libero, 20 a 14 il punteggio. Balic da sotto avvicina i suoi sul -4. Mascherpa guadagna la lunetta, fa uno su due. Fall in penetrazione per il 23 a 16, si chiude con questo punteggio la prima frazione di gioco.

SECONDO QUARTO

Pozzuoli commette fallo tecnico. Fall dalla lunetta realizza due liberi, sbaglia il supplementare, 25 a 16 il punteggio. Sebrek subisce fallo sotto canestro, guadagna la lunetta, trasforma entrambi i liberi. Mavric e poi Mehmedoviq portano Pozzuoli sul -7 a 6:15 dal termine. Bordi guadagna la lunetta, sbaglia entrambi i liberi. Sebrek realizza da sotto per due volte consecutive, Pozzuoli continua a sbagliare. Roveda guadagna la lunetta, sbaglia entrambi i liberi. Gobbato in gancio mette due punti. Balic da due, Sebrek piazza una tripla, risponde Savoldelli. Mascherpa in sospensione mette il 40 a 25. Savoldelli allo scadere guadagna la lunetta, trasforma entrambi i liberi, si va all'intervallo lungo sul 40 a 27 per i neroarancio.

TERZO QUARTO

Mavric guadagna la lunetta, fa uno su due. Savoldelli piazza la tripla del -10 per i campani. Un altro canestro di Savodelli da due e la tripla di Caresta portano il punteggio sul 40 a 35. Coach Bolignano chiama Time Out. Roveda piazza la tripla del 43 a 35. Fall da sotto realizza a 5 minuti dal termine. Savoldelli guadagna la lunetta, mette entrambi i liberi. Gobbato da tre per il +11 neroarancio. Mehmedoviq segna risponde Genovese. Roveda piazza la tripla del +14. Mehmedoviq fa due su due. Mehmedoviq e poi Mavric avvicinano Pozzuoli, coach Bolignano chiama Time Out. Genovese in allontanamento, risponde Mehmedoviq. Gobbato segna ma sbaglia il libero, risponde Savoldelli da tre. Si va all'ultimo quarto sul 58 a 51.

ULTIMO QUARTO

Balic da tre per Pozzuoli, risponde Gobbato sempre dalla lunga distanza. Diversi errori da parte di entrambe le compagini. Gaye porta Pozzuoli sul -5, guadagna la lunetta e trasforma. Fall con l'interferenza sul tiro, porta il puntegiio sul 63 a 57, risponde Gaye in penetrazione. La tripla di Genovese porta sul +7 la Pallacanestro Viola, Pozzuoli chiama Time Out. Geye schiaccia per il -5 dei campani.

Risultato finale ed analisi del match (75 - 67)

Fall mette il 68 a 61 a 4 minuti dal termine, Forte segna e guadagna la lunetta, ma sbaglia il libero. Mascherpa penetra e guadagna la lunetta, realizza entrambi i liberi. Balic penetra e riporta Pozzuoli sul -5 a 2:33 dal termine. Gobbato guadagna la lunetta fa uno su due, il punteggio è di 71 a 65 ad 1:30 dal termine, Pozzuoli chiama Time Out. La Pallacanestro Viola gestisce gli ultimi minuti, Mascherpa subisce fallo fa uno su due, Savoldelli realizza in sospensione. Roveda subisce fallo, realizza uno dei due tiri liberi disponibili. Gli ultimi due punti del match sono di Gobbato, sigilla la vittoria dei neroarancio che si impongono con scaltrezza sulla diretta avversaria.

Il tabellino

Pallacanestro Viola Reggio Calabria - Virtus Pozzuoli 75-67 (23-17, 17-10, 18-24, 17-16)

Pallacanestro Viola Reggio Calabria: Enrico Maria Gobbato 17 (5/6, 2/4), Salvatore Genovese 14 (1/5, 4/9), Giulio Mascherpa 13 (3/10, 0/5), Yande Fall 11 (5/11, 0/0), Edoardo Roveda 9 (1/2, 2/4), Luka Sebrek 9 (2/3, 1/2), Fortunato Barrile 2 (1/1, 0/0), Alessandro Marcianò 0 (0/0, 0/0), Paolo Frascati 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 22 - Rimbalzi: 43 15 + 28 (Enrico Maria Gobbato 17) - Assist: 14 (Giulio Mascherpa 5)

Virtus Pozzuoli: Nicola Savoldelli 22 (3/5, 4/8), Fatih Mehmedoviq 13 (4/6, 1/1), Amar Balic 11 (4/6, 1/5), Sam Serigne 7 (3/5, 0/0), Mario Caresta 6 (0/1, 2/6), Emin Mavric 4 (2/4, 0/1), Salvatore Forte 4 (2/5, 0/5), Massimiliano Bordi 0 (0/1, 0/0), Sasha Kushchev 0 (0/1, 0/0), Andrea Birra 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Testa 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 7 / 12 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Emin Mavric 13) - Assist: 17 (Amar Balic 7)