Reggio - Ottobre in rosa, l'ass. Grace vicina all'Hospice tra prevenzione e solidarietà

Ottobre in rosa per l’associazione Grace a favore della Fondazione Hospice “Via delle Stelle”. Prevenzione e solidarietà con il “Grace’s Day”

Ottobre in rosa per l’associazione Grace a favore della Fondazione HospiceVia delle Stelle”. Prevenzione e solidarietà con il “Grace’s Day”.

Ottobre in rosa

L’elisir di lunga vita si chiama prevenzione e salva la vita. Ottobre è un mese che si tinge di rosa, ricco di iniziative per ricordare a tutte le donne quanto sia importante prendersi cura di se stesse, sempre. E’ ottobre in rosa anche per l’Associazione reggina Grace e il progetto “Grace, l’Amore che Dà la Vita” che ha organizzato domenica scorsa il “Grace’s Day” a favore della Fondazione Hospice “Via delle Stelle”.

"Non si abbassi la guardia"

“In tempo di pandemia questo messaggio deve essere ancora più incisivo: il Covid ha allontanato molte donne dagli screening. Non dobbiamo abbassare la guardia”.

Ha spiegato Lidia Papisca, Presidente dell’Associazione Grace. A farle eco anche il Presidente della Fondazione Hospice “Via delle Stelle” Vincenzo Trapani Lombardo:

“Il tumore alla mammella è la neoplasia femminile più frequente. E il ruolo fondamentale della prevenzione resta il migliore alleato per contrastare l’insorgenza di questa patologia”.

L'importanza della prevenzione

E come disse Bernardino Ramazzini, medico sociale e scienziato visionario, “Prevenire è meglio che curare”. Uno dei proverbi che ripetiamo più spesso, sempre attuale eppure - stando agli ultimi dati sulla salute - non lo mettiamo in pratica. Ha ribadito Luisa Foletti, psicologa specializzata in medicina psicosomatica:

“Ci accorgiamo delle malattie solo quando si manifestano i primi sintomi . Per evitare l’80% delle patologie e curarsi per tempo basterebbe qualche semplice controllo fatto con regolarità”. E grazie allo screening oncologico, la maggior parte dei tumori può essere diagnosticato in fase iniziale rendendo così le terapie molto più efficaci e risolutive. Perché dopo la diagnosi tutto cambia."

In generale è possibile ridurre il proprio rischio di ammalarsi assumendo comportamenti salutari come mantenere un peso nella norma, svolgere attività fisica, evitare il fumo, il consumo di alcolici e adottare un’alimentazione sana ed equilibrata come ha ricordato Fabrizia Ghione, farmacista, dietista nonché istruttrice ASI. La stessa che si è soffermata sull’importanza e le varie tecniche di respirazione per affrontare al meglio la quotidianità.

L'emozionante saluto a chi non c'è più

Benessere psicofisico, prevenzione e diagnosi precoce sono stati i tre punti cardine dei lavori. Ma non solo. L’Associazione Grace ha voluto distinguersi unendo all’iniziativa, ospitata nella sala convegni dell’È Hotel di Reggio Calabria, anche la solidarietà devolvendo alla Fondazione Hospice “Via delle Stelle” l’intero ricavato della mattinata che si è conclusa con un’emozionate volo dei palloncini “Flying Balloons” per salutare chi non c'è più.