Quirinale, il centrodestra cala il tris di candidati. Letta (Pd): "Nomi di qualità"

Si intensificano le manovre, domani sarà il giorno per eleggere il Presidente della Repubblica

Letizia Moratti, Carlo Nordio, Marcello Pera. Sono queste le candidature decise dal centrodestra nel corso del vertice con i leader della coalizione. Ad annunciarli, in conferenza stampa, è stato Matteo Salvini, insieme a Giorgia Meloni e Antonio Tajani.

“Nessuno di loro ha una tessera di partito ma hanno ricoperto ruoli importanti. Vogliamo chiudere in fretta. Non diciamo no pregiudizialmente a nessuno e speriamo che anche gli altri si confrontino nel merito. Non sono candidati di bandiera, sono personalità di altissimo profilo”.

“Il centrodestra mette il meglio di se e tutte le risorse possibili in campo per servire la repubblica e la nostra patria”. Lo afferma Antonio Tajani, coordinatore nazionale di Forza Italia nella conferenza stampa del centrodestra alla Camera. E ha aggiunto: “Il centrodestra ha a disposizione della Repubblica molte figure che non hanno tessera ma che sono al servizio dello Stato e delle istituzioni e credo sia giusto rivendicare questa capacità e ricchezza di risorse per l’Italia che non possono essere nascoste e cancellate”

Il centrosinistra come reagisce? Sembra apprezzare i candidati che arrivano dall'altra sponda. Mentre è in corso il vertice Pd-M5s-Leu, il segretario del Pd Letta (prima di iniziare la riunione) aveva mostrato di gradire il tris di candidati. Quelli proposti dal centrodestra sono “nomi sicuramente di qualità e li valuteremo senza spirito pregiudiziale. Vogliamo discutere con gli alleati, facciamo tutto con loro", le parole di Letta.

Più tiepido invece è sembrato Giuseppe Conte. “Sulle proposte del centrodestra ci riserviamo di fare una valutazione ma che nessuno vanti un diritto prelazione a eleggere capo dello Stato. Il M5s non da patenti di legittimità a nessuna forza politica. Sono i cittadini che attribuiscono queste patenti, quindi il centrodestra ha il dovere e diritto di presentare proposte”, ha affermato il leader dei 5Stelle.

“Bene l’apertura al confronto di Letta, dal centrodestra nessun tatticismo. Scegliamo in fretta, il meglio per l’Italia”, la contro risposta di Salvini rispetto alle dichiarazioni di Letta.

“Il centrodestra ha a disposizione della Repubblica molte figure che non hanno tessera ma che sono al servizio dello Stato e delle istituzioni e credo sia giusto rivendicare questa capacità e ricchezza di risorse per l’Italia che non possono essere nascoste e cancellate”, ha assicurato il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani.