L'ex Ragusa: 'Dopo il covid, sono pronto per la sfida alla Reggina'

Importante recupero per la squadra di Lopez, squadra ancora in emergenza

Ancora tre giorni e poi sarà sfida tra la Reggina ed il Brescia, le due compagini che rispetto ai propositi della vigilia, stanno deludendo in questo avvio di stagione. Attraverso il sito ufficiale delle rondinelle, ha parlato l'ex amaranto Antonino Ragusa uno dei fiori all'occhiello del mercato del Brescia ed ora è pronto a ritagliarsi il suo spazio.

Fermo per il covid, Ragusa adesso è pronto

"Le tre settimane out a causa del Covid-19 mi hanno penalizzato, ma sto entrando in forma ora e mi sento pronto. Il campionato è lungo ed è davvero troppo presto per fare dei calcoli: abbiamo un dicembre intenso e c'è tutto il girone di ritorno. Sicuramente entriamo in un mese decisivo per risalire la china. Siamo consapevoli dei nostri mezzi ed è normale che una squadra retrocessa dalla Serie A punti subito a risalire, però non dobbiamo sottovalutare gli avversari anche perché la Serie B quest'anno è molto competitiva".

Le ambizioni e lo stadio senza tifosi

"A livello personale sto lavorando duramente per dare una mano alla squadra. Ogni Club in cui ho giocato per la promozione è stato diverso. A Spezia, ad esempio, la rosa era costruita per raggiungere i playoff e poi è andata bene. Quest'anno mi trovo al Brescia che è ugualmente forte. Giocare allo stadio senza tifosi? Non è calcio e ci penalizza soprattutto in casa dove la spinta dei supporters di dà quella marcia in più. Ci stiamo adattando anche a questo. Ruolo? In passato ho giocato in diverse posizioni, sia come seconda punta che da trequartista, ma non vedo problemi: rimango a disposizione del mister".