Reggina: Luca Gallo ed il bilancio della sua presidenza, i desideri, gli obiettivi

"Se potessi tornare indietro cosa farei? Ricomprerei la Reggina, senza dubbio. Cosa non farei....

Intervista di fine anno del presidente della Reggina Luca Gallo, rilasciata al canale ufficiale del club. Un resoconto di questo 2021, conclusosi sportivamente con il pareggio in trasferta contro il Como, con il campionato poi sospeso per l'elevato numero di contagi soprattutto in cadetteria: "A livello sportivo i miei tre anni di presidenza credo siano stati buoni. Abbiamo tirato via dall'inferno della serie C la Reggina, vincendo subito e portandola in serie B. Un campionato più consono, anche se secondo me non è il suo campionato. Credo che il bilancio al momento può essere ritenuto positivo".

"Ricomprerei la Reggina"

"Se potessi tornare indietro cosa farei? Ricomprerei la Reggina, senza dubbio. Cosa non farei? Magari qualche decisione presa che mi sarei evitato, anzi più di una ci vorrebbe più tempo per poterle dire tutte quante. Il mio rapporto con il calcio prima di acquisire la Reggina è stato sempre da tifoso appassionato. Da quando sono diventato presidente ho imparato che ci sono tante altre cose che prima non avrei pensato".

De Lillo un grande amico

"Pregi e difetti dei miei più stretti collaboratori? Fabio De Lillo GM della Reggina. Con lui non c'è soltanto un rapporto lavorativo, ma anche di amicizia. E' sempre molto presente con me, appassionato, ci tiene moltissimo alla Reggina e soprattutto nei momenti più brutti ci puoi contare. Il difetto, ne ha un paio ma li tengo per me. Per il mio futuro spero di avere dei buoni risultati a livello sportivo e societario, che quest'anno non sia peggiorativo rispetto a quello della passasta stagione, vorrei arrivare ai play off".

"Butterei via il covid"

"Se potessi buttare via qualcosa, certamente il covid e le conseguenze che vi sono state a livello di salute ed economico, sarebbe straordinario poter cancellare quello che abbiamo vissuto. Il messaggio ai tifosi? Spero che la loro passione verso la Reggina non venga meno, sono convinto che gli spalti del Granillo torneranno ad essere gremiti e loro ad urlare ed incitare la squadra, questa tifoseria merita soddisfazioni che da tanto aspetta. Buon anno nuovo a tutti".