Reggina, situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo: arriva una piacevole sorpresa?

Bisogna solo aspettare ed avere pazienza, comprendendo che una situazione così delicata può certamente trasmettere ansia e preoccupazione

Calma apparente, si dice in questi casi. Dopo gli interventi incoraggianti delle scorse settimane prima dell'amministratore giudiziario Katiuscia Perna e quelli successivi dei due sindaci f.f. Brunetti e Versace, si è preso atto delle interviste rilasciate da due componenti del pool difensivo del presidente Luca Gallo e più precisamente gli avvocati Bruno Naso e Riccardo Veli.

I conti della Reggina

Si è parlato di un accordo sottoscritto per la cessione del club firmato nei mesi scorsi, di un fondo fortemente interessato all'acquisizione e di una trattativa che potrebbe partire a breve. Si attende la nomina del nuovo amministratore, compito spettante all'avvocato Perna, ma autorizzato dal Tribunale. Tutta una serie di passaggi che comportano una tempistica precisa, anche se soprattutto i tifosi hanno fretta ed impazienza, vogliono sapere.

Le notizie arrivano ma non sono mai ufficiali e questo crea anche momenti di confusione. Intanto per certo sappiamo che un altro passaggio importante sarà quello del 31 maggio, giorno in cui si dovrà depositare presso la Co.Vi.So.C copia della situazione patrimoniale intermedia al 31 marzo 2022 che, ovviamente, poi dovrà essere approvata dall'organo amministrativo. Documento che sarebbe già stilato e che avrebbe evidenziato una piacevole sorpresa e cioè uno stato debitorio inferiore rispetto a quello che si immaginava e quindi società ancora più appetibile per potenziali acquirenti. Bisogna solo aspettare ed avere pazienza, comprendendo che una situazione così delicata può certamente trasmettere ansia e preoccupazione.