Reggina, Taibi: 'La società? Nessuna catastrofe. Sul calciomercato dipende...'

L'idea di Aglietti su Faty e l'entusiasmo che una sola sconfitta non può essere smorzare

Nuovo intervento del ds Taibi a Reggina Tv. L'attuale momento della squadra, il calciomercato e la situazione economica del club.

Mai più un secondo tempo in quel modo

"La Reggina occupa una ottima posizione in classifica ed una sconfitta non può togliere entusiasmo soprattutto alla squadra ed alla gente. Cosa possiamo rimproverare fino al momento a questo gruppo? Adesso dobbiamo andare convinti a Benevento per fare risultato, massima attenzione, sapendo di dover affrontare una compagine costruita per vincere. Non voglio più rivedere il secondo tempo giocato contro la Cremonese, se vai a Benevento pensando solo che loro sono in difficoltà ti fai male, ma concentrarci sulle nostre potenzialità e provare a sfruttarle al massimo. Con Aglietti il dialogo è continuo, lui è sereno e si è già confrontato con i calciatori".

Le precisazioni sulla società

"Adesso sono molto concentrato sul piano tecnico, è quello l'ambito di mia competenza. Per quello che riguarda i discorsi societari degli ultimi giorni, per me sono solo chiacchiere, nessuno mi ha manifestato problemi oltre quelli che possono avere tutte le società di calcio in questo momento, nessuna catastrofe. Non c'è da preoccuparsi".

I movimenti di calciomercato

"Mi sto muovendo e qualcosa si sta muovendo. Vedremo come arriveremo alla fine di dicembre, dalla posizione in classifica che avremo dipenderanno le strategie del nostro calciomercato. Sto lavorando anche per il rinnovo di Stavropoulos. Faty sta lavorando con il gruppo ed il mister in allenamento lo ha collocato anche in una posizione diversa da quella di sua competenza, avendo qualche altra idea in mente su di lui".