Reggina: prima Tempestilli, poi Laiacona. Adesso la squadra di tecnici

Nome nuovo per quello che riguarda la conduzione tecnica della Primavera

Il 26 maggio scorso è stato presentato alla stampa il nuovo responsabile del settore giovanile della Reggina Antonio Tempestilli.

Da quel giorno è ripartita, come spesso accaduto negli ultimi anni, una nuova programmazione per riorganizzare un settore giovanile che nel passato ha rappresentato buona parte della storia amaranto. Oggi vi è la possibilità di poter usufruire a pieno di una struttura, il centro sportivo S. Agata, efficiente e rimesso a posto. Il presidente Luca Gallo non ha mai nascosto l'ambizione di riportare la Reggina al centro delle attenzioni a livello nazionale per quello che riguarda la formazione dei calciatori, dichiarando come sogno quello di poter vedere un giorno indossare la fascia di capitano, un giovane cresciuto nel settore giovanile amaranto.

La seconda novità è stata l'ufficializzazione di un ritorno come quello di Salvatore Laiacona, al quale è stata affidata l'attività di base. Lui conosce ogni centimetro di quella struttura, avendoci lavorato per quasi trent'anni. Adesso è il momento di conoscere la squadra dei tecnici. Partendo dalla Primavera, si è trattato a lungo con Gianluca Falsini, anche lui ex Reggina, si sono fatti i nomi di Francesco Ferraro, Peppe Carella. La novità potrebbe essere rappresentata da Francesco Cozza, lo scorso anno nel settore scouting e nel finale di stagione in sostituzione dell'esonerato Spataro. La prossima settimana dovrebbe essere quella giusta per conoscere tutti coloro che saranno i tecnici delle squadre che parteciperanno ai campionati nelle varie categorie.