Reggina, Toscano: 'Gruppo, disponibilità e solidità'. Il pensiero su Menez e Mastour

"Tasto dolente quello delle cessioni. Avrei tenuto tutti ma... Sounas non convocato"

Si parte, finalmente. E per il tecnico Mimmo Toscano è la prima conferenza della nuova stagione, alla vigilia del match di apertura in trasferta contro la Salernitana: "Ben ritrovati. Rivas non è convocato, mentre Lafferty è disponibile. Le difficoltà ci saranno per tutti, mercato aperto e la lunga sosta, le poche amichevoli, una sommatoria di problematiche che però vale non solo per noi.

Siamo tutti curiosi di vedere all'opera questo gruppo. La condizione fisica generale vede qualcuno certamente meno pronto di qualche altro, vale anche per i meccanismi di gioco. Compensiamo con il grande entusiasmo, tanta voglia e grande disponibilità. Il nostro obiettivo è quello di costruire un gruppo forte, solido e pronto al sacrificio. Il contesto è differente, ci sono personalità diverse, ma io punta sulla disponibilità da parte del gruppo intero, solo così arriveranno i risultati.

La squadra non è ancora completa, arrivano tasselli nuovi ogni giorno. Il tasto delle cessioni è quello più dolente. Da queste situazioni ci sono già passato. Non ci fosse stato il problema della lista avremmo avuto molte più conferme e fatto solo qualche intervento. A tutti quelli che sono andati via auguro le migliori fortune e li ringrazierò a vita.

Sounas non è convocato, Bertoncini si. Parlare di mercato è antipatico, pensiamo alla partita con la Salernitana. Il campionato di B è differente e lo abbiamo già detto. Quest'anno a maggior ragione si presenta come uno dei più difficili degli ultimi anni.

Affrontiamo una squadra esperta che milita da un pò in questo campionato. Conosciamo poco della Salernitana perchè anche loro hanno fatto poche amichevoli e con un mercato aperto. Stimo molto Castori. A prescindere dall'avversario, come dico sempre, l'importante è quello che facciamo noi. Sono partite che si vincono attraverso la voglia di farlo. Mastour è cresciuto moltissimo, sia con la testa che fisicamente, lui può determinare le partite. Più passa tempo, più si mette a disposizione della squadra. Menez ha intrapreso la strada giusta, ha un grande approccio in allenamento, è un ragazzo intelligente ed ha capito come mettere a disposizione le sue qualità al servizio della squadra.