Reggio, ok al bilancio consuntivo 2020. Calabrò: 'Recuperati 62 milioni del disavanzo'

Secondo l'assessore delegato "I risparmi consentiranno investimenti su manutenzioni e sostegni anti-Covid. Necessario contrastare l'evasione tributaria"

La giunta comunale ha approvato il bilancio consuntivo 2020 che segna un recupero di circa 62 milioni del disavanzo e risparmi importanti grazie ad una gestione oculata delle finanze cittadine. Cifre che rispettano, ampiamente, la quota prefissata sul bilancio previsionale ed "anzi - ha spiega l'assessore al Bilancio, Irene Calabrò - contano un miglioramento di due milioni di euro sul disavanzo recuperato".

Approvazione del bilancio consuntivo 2020

"Questo - ha spiega la delegata di giunta - anche grazie al Decreto "Sostegni bis" che ha permesso di ripianare parte della quota del debito derivante dalle anticipazioni di liquidità".

"L'attento lavoro che è stato fatto sui residui - ha aggiunto l'assessora Calabrò - ha portato anche un ad avanzo di circa 1,7 milioni di euro che sarà riservato ed applicato alle manutenzioni per l'anno in corso e, per questo motivo, destinato alla società "in house" comunale Castore".

Ed ancora:

"Un ulteriore somma di oltre 7 milioni, invece, è quella che è avanzata dalla gestione 2020 relativa ai fondi stanziati dal Governo per le problematiche legate al Covid e che saranno impiegati, nel corso delle annualità successive, per individuare altri tipi di agevolazioni o, comunque, per attività ed interventi finalizzati a lenire quelli che sono stati i disagi causati dalla pandemia. Ad esempio, pensiamo ad aiuti mirati, come alcune agevolazioni tributarie, per determinate categorie che necessitano di interventi decisi, se non decisivi, a risollevare economie drammaticamente provate dal Coronavirus".

"Insomma - ha concluso la titolare della Finanze - anche se ancora si avverte la necessità di incidere sulla riscossione tributaria e continuare il forte lavoro per abbattere gli indici di evasione, l'approvazione di questo bilancio ci offre un quadro rassicurante sul futuro. Il dato più significativo, infatti, è che potremo guardare, a quest'anno, con maggiore serenità rispetto al passato e, continuando con una gestione attenta ed una programmazione di sviluppo ad ampio respiro, i risultati inizieranno a vedersi in tempi rapidi".