Reggio Calabria, elezioni metropolitane confermate. L'annuncio del sindaco Falcomatà

Il sindaco Falcomatà conferma il rinnovo del Consiglio. Confermati tre seggi elettorali

La Città Metropolitana di Reggio Calabria conferma le elezioni per il rinnovo del Consiglio Metropolitano previste per domenica 24 gennaio 2021.

Falcomatà conferma il rinnovo del Consiglio Metropolitano

Giuseppe Falcomatà

In una nota trasmessa alla Prefettura di Reggio Calabria, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha rappresentato la necessità di confermare "le consultazioni elettorali per il rinnovo del Consiglio Metropolitano, peraltro già differite una prima volta a causa dell’irrigidimento delle misure anti contagio da SARS COVID 19".

La nota illustra le ragioni della convocazione.

"Necessità di dotare l’Ente di uno dei suoi organi più importanti, in mancanza del quale risulta impossibile assicurare l’esercizio delle funzioni basilari dello stesso. Infatti, nonostante l’attuale regime di prorogatio, il Consiglio, viste le defezioni verificatesi nel corso degli anni, non è più grado di assicurare l’adozione degli atti più importanti per la gestione del territorio metropolitano, risultando in carica appena 8 consiglieri dei 14 previsti dalla legge Delrio".

Si legge inoltre nella nota:

"Al fine di garantire la più ampia partecipazione degli amministratori ed al tempo stesso garantire in sicurezza l'esercizio democratico del diritto di elettorato attivo e le procedure di scrutinio - prosegue la missiva - è stata disposta l’istituzione di tre seggi elettorali, così dislocati:

  • il Seggio elettorale centrale (260 elettori iscritti), allocato presso Palazzo “Corrado Alvaro”, sito in Piazza Italia di Reggio Calabria;
  • la Sottosezione elettorale n. 1 (429 elettori iscritti), allocata presso la sede istituzionale del Comune di Locri, sita in Viale Matteotti, 152, 89044 Locri;
  • la Sottosezione elettorale n. 2 (364 elettori iscritti), allocata presso la sede istituzionale del Comune di Palmi, sita in Piazza Municipio, 89015 Palmi.

In questo modo "non solo saranno limitati gli spostamenti del seppur ristretto corpo elettorale (appena 1053 elettori), ma saranno azzerati i rischi che si possano creare code o assembramenti per l’esercizio del voto"".

Disposte rigide misure di sicurezza

"Al medesimo fine, a parte l’istituzione di un seggio speciale – volante, per soddisfare le esigenze degli elettori impossibilitati a raggiungere le sedi dei seggi, il Responsabile dell’Ufficio Elettorale, il Direttore Segretario Generale Avv. Umberto Nucara, ha disposto l’adozione di rigide misure di sicurezza per l’accesso ai seggi stessi, che saranno dotati, come da disposizioni ministeriali per le passate consultazioni di primo livello, di igienizzanti e dei dispositivi di protezione individuali necessari per la prevenzione del contagio e diffusione del virus".