Reggio, prosegue la mostra “Terraluce” dell’artista Saso Pippia - FOTO

Prosegue la mostra dell’artista reggino Saso Pippia, presso l’hotel Medinblu di Reggio Calabria, con la direzione artistica di Alessio Laganà

Prosegue con successo la mostra personale dell’artista reggino Saso Pippia, presso l’hotel Medinblu di Reggio Calabria con la direzione artistica di Alessio Laganà e il testo critico dell’Arch. Francesca Schepis.

"Terraluce": la luce, vera protagonista

La mostra dal titolo “TerraLuce” che ha avuto nella serata del suo vernissage una larga partecipazione di addetti ai lavori e mondo accademico, raccoglie la produzione artistica di Pippia degli ultimi cinque anni. Saso Pippia propone una stimolante occasione di immersione in un percorso espositivo denso di spunti di riflessione, lungo una traccia in cui la luce è la vera protagonista. Inevitabilmente affascinato e totalmente rapito dalle visioni che questo luogo offre, ogni giorno, Pippia utilizza una modalità che potrebbe essere definita impressionista nella lettura del paesaggio. Nel riportare le suggestioni ricevute sulla tela, sulla tavola, anche sul supporto cartaceo, l’azione compiuta rimane la stessa, l’artista ci riporta con la vista, la mente e il cuore a una condizione appagante, a qualcosa in accordo con il paesaggio evocato. Nel passaggio a una restituzione ideale dunque, la sua pittura diventa una

“sintesi di paesaggio con profondi campi astratti, combinazioni di paste e polveri che vengono ripetutamente sovrapposti, graffiati, corrosi in una serie di configurazioni e colori”.

Il percorso artistico

La mostra articolata in quattro sezioni è accompagnata da testi scritti dall’artista che rappresentano aneddoti e sensazioni dell’artista durante la sua pratica della pittura. A questo si unisce la possibilità, tramite un QRcode di ascoltare un sottofondo musicale che Pippia associa alle opere in mostra. Un percorso quindi completo che permette al visitatore di percepire e immergersi appieno dentro il mondo di “Terraluce” e dell’artista.

Orari mostra:

  • Da lunedì al sabato dalle ore 14.00 alle ore 21.00
  • Domenica e festivi dalle ore 11.00 alle ore 21.00

Ingresso libero

In ottemperanza alle normative governative (decreto legge 105 del 23 luglio 2021), l’ingresso è consentito ai soggetti muniti di certificazione verde Covid-19