Rifiuti, "Basta porta a porta": i reggini si ribellano e scendono in piazza

Esasperati da una situazione che va avanti da mesi (forse anni) i reggini hanno deciso di scendere in piazza

"Partecipa alla manifestazione per dire 'basta' ad un sistema che non funziona". 

È questo l'invito che arriva alla mail della nostra redazione da parte di alcuni cittadini. Esasperati da una situazione che va avanti da mesi (forse anni) i reggini hanno deciso di scendere in piazza a manifestare contro il sistema della raccolta differenziata porta a porta. I cittadini desiderano denunciare il grave e continuo disservizio tema rifiuti e il flop amministrativo sulla scelta del porta a porta.

"Ad ogni ritardo nella raccolta (ed è capitato spesso) l'ingresso delle nostre case è invaso dai rifiuti e attira animali poco graditi che rappresentano un veicolo per infezioni. Dovranno risolvere il problema una volta per tutte, senza altre parole al vento. Siamo al collasso, la città è sporca, la periferia è sommersa dai rifiuti e paghiamo le tasse più alte d'Italia". 

QUANDO

L'appuntamento è fissato per domenica 12 gennaio alle ore 11:00 a piazza Italia. I manifestanti invitano i cittadini a portare con sè un "finto" sacchetto di spazzatura, da riportare assolutamente a casa a fine manifestazione, ed una mascherina da indossare, come quella dei medici.

"Basta porta a porta, avete provato e non funziona".

Seguici su telegramSeguici su telegram