Reggio, Lamberti: 'Sanità calabrese ottima, evitiamo i pregiudizi'

"C'è gente calabrese che va a effettuare un ago aspirato a Milano, senza sapere che a Reggio ci sono medici che ci invidia il mondo" tuona il Dott. Lamberti Castronuovo

Si è tenuto nel pomeriggio odierno, presso l’Auditorium Calipari di Reggio Calabria, il convegno dal titolo “Sanità pubblica e privata: due facce della stessa medaglia”. Il convegno ha avuto come "must" la positività della sanità calabrese.

Ai microfoni di CityNow è intervenuto il Dott. Eduardo Lamberti Castronuovo.

"Vietato lamentarsi. Lamentandoci -afferma- attraiamo verso di noi le forze negative e la commiserazione di un intero paese che è l'Italia. Le negatività ci sono, non c'è dubbio, ma le positività nel campo della sanità sono di più e sono a testimonianza di coloro che ne hanno usufruito. Chi dice il contrario è soltanto qualche politico che ci ha giocato con questo argomento."

"La salute -conclude Lamberti- è un diritto di ogni cittadino, che non sia di destra, sinistra centro o qualunque altro colore politico. La Calabria può avere tanti primati positivi. Guai a chi parla in negativo. Bisogna assolutamente evitare quelli che sono i pregiudizi infondati: sono il nostro dramma. C'è gente calabrese che va a effettuare un ago aspirato a Milano, senza sapere che a Reggio ci sono medici che ci invidia il mondo."

 

Seguici su telegramSeguici su telegram