Caso Muraca, de Magistris a CityNow: 'Bruni non conosce i suoi candidati, imbarazzante'

"E' un dato inconfutabile e oggettivo, Muraca secondo le regole del codice etico firmato da Amalia Bruni è incandidabile"

Il candidato Presidente per la Regione Calabria, Luigi de Magistris, ospite di Live Break, il format di CityNow dedicato alle interviste di stretta attualità, con un'edizione speciale dedicata alle prossime elezioni regionali del 3 e 4 ottobre.

Nel corso della diretta, de Magistris è intervenuto anche sulla vicenda che vede coinvolto l'assessore comunale Giovanni Muraca, candidato alle regionali con la lista del Partito Democratico. Muraca, candidato vicino al sindaco Falcomatà, secondo le regole stabilite dal codice etico della coalizione di centrosinistra sarebbe incandidabile, a causa del rinvio a giudizio per abuso d'ufficio all'interno del processo 'Miramare', assieme a buona parte della prima giunta Falcomatà.

De Magistris sulla vicenda non ha dubbi, e utilizza inoltre un paragone con il celebre caso Scajola e l'appartamento acquistato all'insaputa dell'ex ministro.

"E' un dato inconfutabile e oggettivo, Muraca secondo le regole del codice etico firmato da Amalia Bruni è incandidabile. Faccio due considerazioni su questa vicenda. La prima riguarda proprio Amalia Bruni, che ha parlato di candidatura a sua insaputa. Veramente imbarazzante, ricorda l'ex ministro Scajola che qualche anno fa parlò di una casa acquisita a sua insaputa.

La seconda riguarda Tansi, che ha parlato per mesi di codice etico e trasparenza. Oggi invece non sa nemmeno controllare le liste dei candidati della sua coalizione, fatta anche di persone come Guccione, Bevacqua ed altri. Sono inaffidabili, e la Calabria ha bisogno soprattutto di affidabilità".