Regionali Calabria, l’ufficialità di Occhiuto benedetta da Silvio: “Governerà una regione bellissima”

Salvini lancia il tandem con Spirlì, incoronato vice. Per Mangialavori è una ‘notizia straordinaria’. Gli auguri di Brunetta e l’orgoglio del fratello Mario

È arrivata la tanto attesa ufficialità per il candidato alla presidenza della Regione Calabria del centrodestra. Sarà, come ormai noto, Roberto Occhiuto, esponente cosentino di Forza Italia, fratello di Mario, sindaco della città bruzia.

Capogruppo degli azzurri alla Camera, Occhiuto aspettava solo l’ufficialità dal tavolo nazionale del centrodestra, visto che già sabato scorso da Vibo aveva praticamente lanciato la propria campagna elettorale da candidato presidente.

La sua candidatura è stata benedetta dal presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi attraverso un post sulla propria pagina facebook:

“Roberto Occhiuto, eccellente imprenditore e nostro bravissimo capogruppo alla Camera dei deputati, è il candidato del centrodestra alla guida della Regione Calabria. Sarà capace non solo di vincere le elezioni, ma anche di governare bene una Regione bellissima, che ha molte potenzialità inespresse. Non vedo l’ora di tornare in Calabria per dare il mio contributo. Forza, Roberto! Forza Calabria!”

A suggellare un’intesa sempre più crescente con FI, ci ha pensato il leader della Lega, Matteo Salvini, che contestualmente alla notizia dell’ufficialità della candidatura rilancia le azioni del Carroccio sul centrodestra calabrese, chiarendo sin da subito il ruolo rivendicato all’interno della coalizione:

“Ogni settimana ci troviamo e risolviamo con scelte unitarie. In Calabria ci sarà il ticket Occhiuto-Spirlì, valorizzando passato presente e futuro, sono contento e contiamo di avere altri 5 anni di buon governo per dimostrare al mondo quanto è onesta, pulita e laboriosa la Calabria, fortunatamente sempre più lontana da stereotipi di 'ndrangheta e mala amministrazione”.

A stretto giro è arrivata anche luna dichiarazione di Renato Brunetta, ministro della Pubblica amministrazione:

“A Occhiuto vanno i miei più sinceri auguri per questa meritata avventura. La scelta naturale del centrodestra per proseguire la strada della legalità e della trasparenza tracciata da Jole. Forza!”.

L’ufficialità della candidatura è “una notizia straordinaria” anche per il coordinatore regionale di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori, secondo cui Roberto Occhiuto è l’uomo giusto al posto giusto:

“La sua esperienza, il suo spirito di servizio, la sua onestà, le sue competenze, sono la garanzia di un successo che sarà prima elettorale e, successivamente e progressivamente, amministrativo. Roberto Occhiuto guiderà una coalizione unita come non mai e decisa a sbaragliare quel che resta di un centrosinistra litigioso, frammentato, eterodiretto dalle conventicole romane, sempre più succube del correntismo interno e dei giochi per la poltrona dei vari ras locali”.

Mangialavori sottolinea come Occhiuto potrà contare su una squadra composta da partiti  con una forte identità politica ma capaci di creare una federazione elettorale e amministrativa coesa, con un unico scopo: perseguire un comune prgramma di sviluppo e crescita per la Calabria:

“Adesso tutto è pronto. Forza Italia c’è, il centrodestra c’è: tra pochi mesi Roberto Occhiuto sarà il presidente che porterà la Calabria nella sua nuova storia”.

Qualche ora prima, il deputato Francesco Cannizzaro immortalandosi a pranzo con Mangialavori e Occhiuto lanciava la nuova sfida:

“L'ora X finalmente è rintoccata sull'orologio delle Regionali! Forza Italia perde un ottimo Capogruppo alla Camera, ma la Calabria avrà un ottimo Governatore. Esperienza, diplomazia e cuore”.

Di “logica e giusta conseguenza della linea seguita ed adottata da Forza Italia per assicurare alla regione una guida forte ed autorevole” parla invece il senatore forzista Marco Siclari:

“la scelta cade sul capogruppo alla Camera, su un politico giovane ma di esperienza, che saprà dare un volto nuovo e migliore alla mia regione che ha bisogno di essere amministrata e governata finalmente bene e con un approccio che miri allo sviluppo e al riscatto. E per questa ragione che ho sempre sostenuto all’interno del partito la candidatura di Roberto Occhiuto. Sono certo che Roberto, con l'aiuto di tutti noi esponenti calabresi del partito e con il sostegno degli alleati della coalizione di centrodestra, saprà essere il migliore interprete della voglia di rinnovamento dei calabresi”.

Grande soddisfazione la esprime anche il fratello di Roberto Occhiuto, Mario, sindaco di Cosenza che si dice “orgoglioso” per la notizia dell’ufficializzazione della candidatura, e felice soprattutto per il futuro della Regione, non senza rinunciare ad un pizzico di polemica.

“Roberto é la persona giusta, ha ottime competenze, visione politica, progettualità, rapporti diretti con la classe dirigente del nostro Paese, tanta voglia di far bene e un grande entusiasmo. Tutte cose molto utili per un Presidente che, una volta eletto, saprà entrare nel merito delle questioni da affrontare e saprà gestirle al meglio, diversamente dal modo di fare e di amministrare di tanti soggetti “superficiali” che affollano l’attuale scena politica e amministrativa”.

Mario Occhiuto poi esalta la scelta personale del fratello che ha rinunciato ad “una brillante e più tranquilla carriera da deputato” per amore della Calabria e conclude:

“Sono sicuro che Roberto è la persona più adatta per svolgere questo difficilissimo compito e che farà un ottimo lavoro una volta eletto Presidente: farà meglio di quello che avrebbe potuto fare adesso chiunque altro, compreso quello che avrei voluto e potuto fare io quando, poco più di un anno fa, ero stato designato candidato da FI in circostanze diverse”.