Spirlì 'lascia la Calabria'...con una gaffe: confonde i vaccinati con le dosi somministrate

"A dispetto dei numeri a caso dati da perfetti sconosciuti disinformati", dichiara Spirlì. Che non saluta la regione nel migliore dei modi...

"GRANDE SODDISFAZIONE! Lascio la Calabria con l’89,7% di vaccinati. A dispetto dei numeri a caso dati da perfetti sconosciuti disinformati!". Quello che con ogni probabilità sarà l'ultimo post su Facebook di Nino Spirlì da presidente f.f. della Regione Calabria (era attesa per oggi infatti la proclamazione ufficiale di Occhiuto, che avverrà nel giro di qualche giorno) verrà ricordato come un commiato dal sapore intenso di gaffe.

Spirlì infatti, dopo aver affermato di 'lasciare la Calabria' (oltre a salutare la Cittadella ha in programma anche di emigrare fuori dalla regione?) ha dettagliato i dati relativi alla percentuale di vaccinati. "89,7 di vaccinati" i numeri, un pò a caso, affermati dal f.f. Il dato infatti si riferisce alla percentuale di dosi somministrate rispetto a quelle consegnate. Ad oggi, in Calabria infatti sono state somministrate 2.567.490 dosi rispetto alle 2.861.334 consegnate, appunto l'89,7%. Il dato è facilmente consultabile dallo stesso link pubblicato da Spirlì nel post, non il modo ideale per salutare i calabresi e la Regione Calabria.

Nel dettaglio, diversamente da quanto riportato da Spirlì, in Calabria la popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 68,1% (media Italia 74,3%) a cui aggiungere un ulteriore 3,7% (media Italia 3,8%) solo con prima dose. E' quanto emerge dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe.