Rifiuti a Reggio, il centrodestra: 'Stato di emergenza, chiediamo commissione speciale'

Una lettera scritta dal centrodestra a richiesta di una commissione speciale utile a gestire l'emergenza rifiuti a Reggio Calabria.

Nella giornata di oggi è stata inoltrata una Pec agli uffici gestiti dal dott. Mariani, dal quale si attendono risposte veloci e concrete.

Reggio Calabria è un vero e proprio disastro ambientale: non ci sono termini diversi per descrivere quanto sta accadendo in relazione all'accumulo di rifiuti in Città dal centro alle periferie. Mossi dalla volontà di dare una "sterzata" definitiva a questa problematica, i Consiglieri comunali di centrodestra hanno scritto e inoltrato una lettera agli Uffici della Prefettura, richiedendo che venga dichiarato lo stato di emergenza e la costituzione di una commissione speciale che si occupi di colmare la poca preparazione dell'Amministrazione nella gestione relativa alla supervisione del servizio di raccolta e smaltimento della spazzatura.

Di seguito il testo della lettera:

In qualità di consiglieri comunali del Comune di Reggio Calabria

VISTO

  • Il continuo disservizio di raccolta e smaltimento di rifiuti solidi urbani che da anni insiste su tutto il territorio comunale
  • Il conseguente verificarsi di roghi diurni e notturni che interessano diversi quartieri periferici della Città di Reggio Calabria attraverso i quali si diffondo, nell’aria, fumi e polveri altamente nocive per la salute,
  • I cumuli di rifiuti presenti in ogni strada della Città che rilasciano, su suolo pubblico, liquami pericolosi per l’igiene urbana oltre che altamente dannosi per la salute
  • Le numerosissime discariche abusive createsi in vari punti del territorio comunale
  • Il tutto aggravato dall’attuale situazione di emergenza sanitaria internazionale causata dall’epidemia del virus Covid-19

CHIEDIAMO

Che venga dichiarato lo stato di emergenza sanitaria e di disastro ambientale viste le condizioni sopra riportate. Che venga inviata una commissione speciale da parte degli uffici di Prefettura per supervisionare la  gestione dell’emergenza vista la totale incapacità nell’organizzare i cicli di raccolta e smaltimento dei suddetti rifiuti da parte dell’Amministrazione. Pur consapevoli dell’eccezionalità della richiesta, riteniamo doveroso che si arrivi ad un tale epilogo dato che la situazione è ormai insostenibile e i cittadini si ritrovano a vivere una condizione di disagio e degrado costante, in ogni punto della Città. Reggio Calabria 18.11.2020’.

A firma di tale missiva, tutti i consiglieri comunali dell’area di centrodestra; Federico Milia, Antonino Caridi, Antonino Maiolino, Nicola Malaspina, Massimo Ripepi, Guido Rulli, Saverio Anghelone, Demetrio Marino, Giuseppe De Biasi, Antonino Minicuci.