Rischio zona gialla Calabria, Occhiuto: 'Non per contagi ma per i pochi posti in ospedale'

Da lunedì la Calabria potrebbe passare in zona gialla "a causa dei pochi posti in terapia intensiva". Le parole del Presidente Occhiuto

“In Calabria il problema non è tanto il numero dei contagi - che sta crescendo e certamente ci preoccupa - ma l’effetto di questo aumento sulla rete ospedaliera. Se la nostra Regione da lunedì, come è probabile, andrà in ‘zona gialla’, ci andrà non per i contagi, ma per i pochi posti in terapia intensiva”.

Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, in un’intervista a TgCom24.

“Io, da neo commissario alla sanità, in poche settimane ho incrementato il numero dei posti in terapia intensiva di una ventina di unità. Purtroppo veniamo da 12 anni di commissariamento della sanità che non ha prodotto risultati.

Confido, però, che nel giro di qualche mese dimostreremo che anche la sanità in Calabria può essere governata, e governata bene”.