Vicenda Sacal, 'Lamezia Sviluppo': 'Piena correttezza del nostro operato. Sempre rispettato la legge'

Arriva la nota della società che possiede oltre il 50% delle quote di Sacal

Dopo le polemiche sulla questione 'quote societarie' di Sacal, interviene, attraverso una nota, anche la società che possiede la maggioranza delle quote con ben il 51.96% nella questione Sacal. Dopo le parole del neo Governatore Roberto Occhiuto, si sono seguite note istituzionali e approfondimenti giornalistici che hanno fatto molto discutere. Di seguito la breve comunicazione della Società Lamezia Sviluppo s.r.l.

"La società e il suo organo amministrativo esprimono vivo rammarico per le parole espresse ieri dal neo eletto Governatore della Regione
Calabria, Roberto Occhiuto, in una diretta Facebook, poi ripresa da molti organi di stampa nella giornata odierna, avente per oggetto la SA.CAL nella quale la quota di partecipazione di proprietà della Regione Calabria si è diluita a seguito della mancata sottoscrizione della propria quota di competenza dell’aumento di capitale deliberato dall’assemblea sociale il 2 luglio u.s..

La Società, mettendosi fin d’ora a completa disposizione delle Autorità per ogni informazione o approfondimento, conferma la piena correttezza del proprio operato, assicurando di avere ispirato le proprie condotte all’assoluto rispetto della legge e dello statuto di S.A.CAL., nell’interesse di salvaguardare i dipendenti e la continuità dell’azienda e del servizio aeroportuale dalla stessa svolto a seguito delle gravi perdite venutesi a determinare per effetto dell’emergenza pandemica".