Salvini in Calabria: "Il progetto prima dei nomi. Mandiamo a casa Oliverio"

"In tanti si stanno facendo avanti ed è un bel segnale. Qualcuno pensa ad una Calabria rassegnata, stanca e in fuga ma non è cosi", le parole di Matteo Salvini

Matteo Salvini torna in Calabria. Il leader della Lega in visita a Lamezia Terme e successivamente a Cosenza, dove ad attenderlo ci sarà anche un corteo di protesta.

"Mandiamo a casa Oliverio, lui e il Pd ne hanno combinate di cotte e di crude. Stiamo lavorando al progetto Calabria prima che ai nomi. L'obiettivo è di guardare avanti, coinvolgere uomini e donne nuovi, quindi allargare i confini del centrodestra e mandare a casa il centrosinistra", le parole rilasciate ai microfoni di LaC.

Il sindaco di Cosenza Occhiuto in pole position come candidato del centrodestra alle regionali? Le parole di Salvini, considerati anche i problemi giudiziari di Occhiuto, sembrano puntare in un'altra direzione.

"Se scegliamo un candidato che non ha questo problema è meglio. Il massimo sarebbe una candidatura indipendente, libera, che nasce dai territori, che non viene imposta da questo o quel partito. In tanti si stanno facendo avanti, per fortuna aggiungo, perché qualcuno vorrebbe far passare l’idea di una Calabria, rassegnata, stanca, in fuga ma non è così.

Ci sono tanti uomini, tante donne, tanti imprenditori, tanti calabresi che vogliono partecipare al prossimo giro, magari – ha spiegato il leader della Lega - uno di questi potrà essere anche un candidato presidente. Con tutto il rispetto per i tanti nomi che si stanno facendo, su cui però faremo tutte le valutazioni".