Klaus Davi al TgR: 'L'antimafia si fa in prima linea, non in via Montenapoleone'

"Vado a Siderno a incontrare i capi mafia di Siderno, tanto sappiamo tutti chi sono", le parole di Davi

Klaus Davi al Tgr Calabria:

"L'antimafia si fa in prima linea, non in via Montenapoleone. C'è chi straparla di antimafia ma si c... sotto ad andare in certi posti"

 Davi: "Vado a incontrare i capi mafia a Siderno"

Ha dichiarato Klaus Davi, ospite di Buongiorno Regione Calabria questa mattina:

"Vado a Siderno a incontrare i capi mafia di Siderno, tanto sappiamo tutti chi sono".

Il giornalista, rispondendo a una domanda del conduttore Marco Innocente Furina, ha spiegato così lo stillicidio di attentati nella cittadina locridea con intimidazioni contro il nuovo consiglio comunale.

"Attentati, omicidi e minacce sono delle componenti della semantica mafiosa. Sono tutte cose che ho imparato in Calabria e che il popolo mi ha insegnato e molto devo ancora imparare", ha commentato il massmediologo che ha proseguito: "A Milano molti pensano che fare antimafia consista nel fare assemblee autoconsolatorie all'Umanitaria. A me quelle cose non interessano."

"Mi piace fare il mio mestiere nei posti caldi come Buccinasco, Volpiano, Archi, Siderno. - ha concluso Davi- Molti fanno tante assemblee e rassegne ma si cagano sotto ad andare nei posti caldi. È meglio l'antimafia col loden e il borsello alla moda... tutte quelle robe che piacciono tanto ai miei concittadini milanesi..."