Siderno, un arresto per coltivazione di sostanze stupefacenti

L’uomo coltivava una piantagione di canapa indiana del tipo cosiddetta “nana”

Mercoledì mattina, i carabinieri della stazione di Siderno hanno arrestato in flagranza di reato Catalano Domenico, 30enne, pregiudicato del luogo, accusato di coltivazione di sostanze stupefacenti.

In particolare, i militari dell’Arma, hanno sorpresol’uomo in un terreno agricolo di proprietà dei familiari e situato in località Garino, coltivare una piantagione di canapa indiana del tipo cosiddettanana”, composta da circa 220 piante di altezza compresa tra i 25 cm ed il metro, alimentate da un sistema d’irrigazione “a goccia”.  

Inoltre, a poche centinaia di metri dalla piantagione è stata perquisita un’abitazione disabitata e di proprietà di un defunto familiare ma che era nella sua disponibilità. A seguito della perquisizione veniva rinvenuta una cesta contenente circa 300 grammi di marijuana essiccata e pronta per essere spacciata nelle piazze di spaccio locresi.

L’arrestato è stato tradotto presso il carcere di Locri, mentre le piante, previa campionatura, sono state distrutte in loco.

Nella giornata di ieri, Il G.I.P. presso il Tribunale di Locri ha convalidato l’arresto e disposto lcustodia in carcere.

Seguici su telegramSeguici su telegram