Reggio, l'Oda torna al cine teatro Metropolitano con Ester Botta

Un'ora di musica e racconti che catapulteranno il pubblico reggino tra le atmosfere, i quartieri, i vicoli napoletani

Si torna al cine teatro "Il Metropolitano" con l'atteso recital “Rispetto – Anema e core” in scena domenica 13 Febbraio alle ore 18 ed inserito nella kermesse artistica dell'Oda organizzata dall'attore e direttore artistico Peppe Piromalli. Protagonista l'attrice campana Ester Botta, diplomata presso l'Accademia dei Filodrammatici di Milano, volto noto della fiction “La squadra” e della serie “Un posto al sole” ma soprattutto, bravissima interprete e coprotagonista al fianco di Mariangela Melato, Massimo Ranieri, Barbara De Rossi e Monica Guerritore, nel ciclo delle quattro commedie per il Teatro di Eduardo De Filippo firmate Rai 1.

Officina dell'arte di nuovo in scena al "Metropolitano"

"È un testo scritto a quattro mani, da me e dall'attore e direttore artistico del teatro “Nuovo Sala Gassman” di Civitavecchia Enrico Maria Falconi con il quale ho curato anche la regia - afferma l'attrice Botta -. Un vero viaggio di emozioni, un recital tra le parole di autori, poeti, cantanti e scrittori che hanno accompagnato il mio percorso umano e professionale. Da salernitana doc, ho voluto scrivere qualcosa che omaggiasse la mia città, la Napoli passionale, bella, forte, dall'animo gentile”.

Un'ora di musica e racconti che catapulteranno il pubblico reggino tra le atmosfere, i quartieri, i vicoli napoletani rivivendo quelle storie intramontabili di uomini e donne che hanno reso celebre una terra del Sud.

Botta: "Condurrò gli spettatori a Napoli"

"Prenderò per mano gli spettatori e li condurrò nei nascondigli della città di Pulcinella rendendoli partecipi delle melodie che, ancora oggi, continuano a dare emozioni - aggiunge la protagonista -. Napoli è una città bellissima che vive tra mille contraddizioni, ti prende e ti affascina anche per questo: angoli splendidi si contrappongono ad altri più duri. Nel mio racconto, si riaccendono le luci e le ombre di una città che lascia sempre un segno indelebile nei ricordi di chi la vede".

Benedetto Croce la definì "un paradiso abitato da diavoli" in quanto il suo fascino e le sue meraviglie si scontrano ogni giorno con i suoi problemi e i suoi aspetti negativi. Ma la bellissima Ester dimostrerà la forza, la gentilezza e la caparbietà di un popolo capace a rialzarsi sempre e incline all'arte e all'enfasi dei sentimenti.

"L'attore Peppe Piromalli fa un grande regalo a Reggio Calabria proponendo un volto del teatro nuovo, fresco, originale. Spettacoli che raccontano ed affrontano con leggerezza e veridicità realtà quotidiane che portano un continuo movimento e scambio tra il mondo esterno e concreto e il mondo interno e inconscio che è l’essere. Insieme faremo un incredibile viaggio carico di sentimenti, passione, storia e musica senza fine. Perdere questa opportunità sarebbe davvero un peccato imperdonabile" - sorride l'attrice Botta.