Il reggino Salvatore Clemensi al Taormina Film Festival

Un'altra prestigiosa partecipazione per l'hair stylist di Bova Marina che ha già partecipato al Festival di Sanremo ed ai Nastri d'argento

La location è sempre quella incantevole di Taormina, ma l'evento non saranno i Nastri d'argento, bensì il Film Festival che, ogni anno, porta nella bellissima meta siciliana gli artisti ed i produttori più famosi dello stivale. È questo l'evento a cui parteciperà il reggino Salvatore Clemensi, non solo come hair stylist, ma come direttore artistico del settore parrucchieri.

Salvatore Clemensi direttore parrucchieri al Taormina FilmFestival

Non è la prima volta che il parrucchiere di Bova Marina partecipa ad un prestigioso evento. L'ultimo, in ordine di tempo, è stato il Festival di Sanremo dello scorso marzo.

Adesso, con l'arrivo dell'estate, invece è il momento degli eventi dedicati al cinema. Dal 27 giugno al 3 luglio andrà infatti in scena il Taormina Film Festival, all'interno del quale Salvatore Clemensi avrà il ruolo di direttore artistico per il settore dei parrucchieri.

"Taormina non è un posto nuovo e neanche quello del direttore. Ho partecipato due volte ai Nastri d'argento - racconta il professionista reggino a CityNow. Nel 2018 e poi nel 2019 come direttore, salendo anche sul palco per una premiazione. Si tratta di una bellissima esperienza. Quando riesci a salire sul palco, è come se il sogno diventasse finalmente realtà".

Salvatore ha poi raccontato come si svolge la preparazione delle star:

"Funziona un po' come Sanremo. Si inizia a pettinare attrici e attori durante le conferenze, per poi passare ad esibizioni e premiazioni. Sarà emozionante stare a Taormina per qualche giorno. Si tratta di una meta di eccellenza per il cinema, molto apprezzata e sentita in tutta Italia.

Inoltre - confessa Clemensi - quest'anno avrò la fortuna di salire sul palco della Rai, ancora una volta, per premiare una star. La cosa bella del nostro lavoro, oltre che creare dinamicità, giochi di colore e movimento, è che dopo un po' il ghiaccio si rompe per forza e così si crea un'atmosfera un po' più confidenziale con persone che di solito è possibile vedere solo attraverso uno schermo".

Ma come si fa con le norme anti-Covid? Semplice, tampone sempre e comunque con validità 48 ore.