Vaccini, ci sarà anche la terza dose? Le parole del dott. Giuffrida a CityNow

Le indicazioni sulla possibile somministrazione di una terza dose sono ancora molto vaghe. Secondo il dirigente Asp, però, "le prospettive sono incoraggianti"

La faremo? Quali sono le indicazioni per un'ipotetica terza dose del vaccino anti-Covid? A fare chiarezza tra alcune perplessità dei reggini ci ha pensato il dott. Sandro Giuffrida, intervenuto ai microfoni di CityNow durante l'ultima puntata di Live Break.

Ci sarà la terza dose del vaccino anti-Covid?

Nel giorno in cui le Regioni aprono le prenotazioni a tutti, dai 12 anni di età in su, CityNow prova a fare chiarezza non solo sulla situazione attuale del virus sul territorio, ma anche sugli scenari futuri. Una fetta di popolazione è già stata vaccinata ed un'altra buona parte si accinge a farlo proprio nelle prossime settimane. Ma quanto durerà l'immunità? E la terza dose è già prevista o è un'idea ancora da valutare?

"Le indicazioni sono ancora vaghe - ha detto il dirigente dell'Autorità Sanitaria Provinciale. Non abbiamo notizie precise sulla durata dell'immunità che, dai dati che stanno emergendo, potrebbe essere più lunga di quanto ipotizzato inizialmente. Seguiremo nel tempo i soggetti vaccinati così da poter capire la durata reale dell'immunità. Se le ipotesi di una più lunga durata dovessero essere vere si potrebbe rimandare o non effettuare affatto la terza dose".

Le nuove varianti

Secondo il direttore del Dipartimento di Prevenzione dell'Asp di Reggio Calabria il problema sorge anche dall'eventualità di nuove varianti:

"Nel caso in cui dovessero essere scoperte altre varianti che resistono al vaccino, in quel caso allora sarà necessario rafforzare l'immunità nei confronti del virus. Le prospettive, però, sono incoraggianti".