Inizia a mostrarsi 'Opera'. Tresoldi: 'Grande interesse dei reggini' - FOTO

I lavori di 'Opera' procedono speditamente

I lavori di 'Opera' procedono speditamente.

A poco più di una settimana dall'inizio dei lavori è impossibile non notare i progressi fatti. Sarà per il team di ragazzi presenti sul posto, sarà per l'instancabile modo in cui questi ultimi lavorano ma, sul lungomare Falcomatà è già possibile avere un assaggio di quello che sarà il progetto definitivo.

I rendering e la spiegazione ci avevano già aiutato, ma vedere con i propri occhi posizionate le prime colonne che andranno a decorare il parco alla fine di via Giunchi è tutta un'altra storia. Una bellezza che va oltre l'immaginazione.

"Il lavoro sta andando bene - ha raccontato l'artista ai microfoni di CityNow. Qui a Reggio Calabria si lavora veramente bene. Vediamo che in città c'è tanto entusiasmo per Opera e di questo non posso che essere davvero contento. Stiamo parlando di un progetto per cui abbiamo lavorato due anni e che, presto, vedrà finalmente la luce.

Non è stato semplice - confessa Tresoldi - trovare qualcosa che si instaurasse bene con il contesto del lungomare e con il suo paesaggio. È bello però vedere che l'installazione ha suscitato la curiosità dei passanti che, a qualsiasi ora del giorno e della sera, si fermano per scambiare qualche impressione con noi".

Quello di Opera è un cantiere davvero particolare che non conosce orari:

"Noi andiamo avanti, senza sosta, con il nostro progetto. Non sempre nelle ore 'normali' riesci a finire ciò che deve essere completato, alcune parti necessitano il favore del buio".

Da quanto è possibile osservare si è ancora lontani dall'installazione completa delle 46 colonne previste nel progetto, ma Opera inizia a prendere forma.