Ucraina, Occhiuto: 'È una guerra lunare'. E sui rifugiati: 'Sicurezza per chi accoglie e chi viene accolto'

"Mai si pensava che scene simili potessero viversi ancora. Unica soluzione l'unità". Le parole del Presidente della Regione Calabria

L'ha definita una "guerra lunare" il Presidente della Regione Calabria. Intervenuto al format Live Break, Roberto Occhiuto, ha commentato ciò che sta accadendo, in questi ultimi giorni, in Ucraina.

Guerra in Ucraina il commento del Presidente Occhiuto

"A chi vive il nostro tempo può apparire solamente così, "lunare". Mai si pensava che scene simili potessero viversi ancora. L'unica soluzione che vedo all'orizzonte è quella dell'unità internazionale".

Il Governatore non ha dubbi, tanto da ammettere "Putin va isolato e il suo gesto irrazionale non farà altro che peggiorare la situazione della Russia".

Per l'esponente di Forza Italia, infatti, "la popolazione, man mano, prenderà le distanze dagli atti del Presidente, soprattutto in virtù delle forti sanzioni di questi giorni". Per Occhiuto, comunque, l'unità è "l'unica arma che abbiamo".

Un piano per l'accoglienza

Il Presidente Occhiuto, ai microfoni di CityNow, ha riassunto gli avvenimenti delle ultime ore sul fronte dell'organizzazione, da parte dell'Italia dell'accoglienza. Da ricordare che il Governatore, già nella giornata di ieri, aveva preannunciato l'impegno, da parte della Calabria, a non lasciare soli i rifugiati.

Questa mattina i Governatori delle Regioni hanno avuto una riunione con Curcio e alle 18 di questo pomeriggio si è tenuta anche un'altra conferenza che ha visto protagonisti i responsabili regionali della Protezione Civile.

"Sono tutti modi per coordinare gli sforzi - ha detto Occhiuto. C'è una straordinaria generosità da parte degli italiani, ma è importante capire come far arrivare il nostro sostegno in Ucraina".

Nel parlare di accoglienza, poi, il Presidente ha sottolineato quelli che sono i problemi che più preoccupano il governo nazionale:

"Non basta pensare a come e dove far rifugiare le persone che scappano dal conflitto. Bisogna trovare anche soluzioni al problema del green pass, a quello del vaccino visto che nell'Est quello più utilizzato è stato lo Sputnik, chi si troverà in Italia dovrà fare un richiamo di Pfizer o Moderna? La rete nazionale sta discutendo gli aspetti organizzativi. È necessario, infatti, mettere in atto misure che garantiscano accoglienza in sicurezza sia per chi accoglie che per chi viene accolto".

La delibera per i Comuni della Calabria

E sulla delibera, che permetterà ai sindaci calabresi di trovare una collocazione per le anime in fuga, Occhiuto ha detto:

"Arriverà tra venerdì e sabato e prevede dei voucher alimentari destinati ai Comuni per aiutare chi fugge dalla guerra. Saranno, inoltre, ripagati i costi sostenuti per l'attivazione delle utenze gas e luce. Non è detto, infatti, che nelle abitazioni destinate, magari da tempo disabitate, queste ultime siano attive. Gli uffici della regione, comunque, stanno preparando tutto al meglio. Nel frattempo attendiamo le linee guida dal Governo tra stasera e domani".