Reggio, la 'Camminata tra gli olivi': alla riscoperta del territorio

La "Camminata tra gli Olivi" è l'iniziativa nazionale a cui ha aderito Reggio Calabria, che si è tenuta in 141 località italiane

La "Camminata tra gli Olivi" è l'iniziativa su scala nazionale a cui ha aderito la Città Metropolitana, in quanto partner dell'Associazione Città dell'Olio e che si è tenuta contemporaneamente in 141 località italiane.

Turismo e Marketing territoriale

Nuovi modi di raccontare il territorio e nuovi tasselli nel marketing territoriale, al fine di creare un circuito virtuoso in cui aziende private ed amministrazioni pubbliche si impegnano, insieme, per raggiungere risultati comuni. L'invito alla partecipazione è stato raccolto da più di 50 persone, che hanno passeggiato tra gli ulivi dell'Azienda Olearia San Giorgio, nel Comune di San Giorgio Morgeto. Presente nel gruppo il Consigliere Metropolitano con delega al marketing Carmelo Versace:

" Spunti per proseguire in un percorso di crescita in piena condivisione con il territorio. Dobbiamo esportare e fare conoscere realtà come quella che oggi stiamo apprezzando e di cui è ricca la Città Metropolitana. La politica deve osservare, ascoltare e poi raccontare il paesaggio con le sue eccellenze, perché potrà restituirci tanto in termini di ricaduta, sia sociale che economica. Una partecipazione così importante, e non scontata, in termini numerici, a questa giornata ci dà contezza dell'interesse che suscitare iniziative del genere.

Le sosteniamo e ne proporremo di nuove, sempre volte a valorizzare prodotti legati alla biodiversità e alla cultura dell'area metropolitana, perché rientra nel nostro impegno istituzionale mettere a disposizione idee e strumenti per favorire la crescita e creare economia. Stiamo lavorando, attraverso un'attenta pianificazione marketing, per sistematizzare tutte le opportunità che il territorio ci propone, affinché diventino parte di un'offerta integrata che possa attirare visitatori e aumentare i flussi turistici."

Crescente è, infatti, l’interesse verso esperienze turistiche legate al mondo dell’olio, da cui possono nascere idee di sviluppo delle comunità rurali dell'entroterra.

La riscoperta della cultura e del territorio

Il gruppo è stato accompagnato, nel percorso di conoscenza e di approfondimento, dalla famiglia Fazari, proprietaria dell'azienda e da Maurizio Pescari, giornalista e scrittore, esperto nel settore dell'olio e dell'enogastronomia.

"Il turismo dell'olio - sostiene Pescari- è un turismo culturalmente elevato, fortemente legato alla capacità di accoglienza da parte delle aziende e alla capacità di utilizzare i giusti strumenti di marketing per raggiungere i target potenzialmente interessati. Il suo sviluppo, così come per ogni altra forma di turismo di prodotto agricolo, discende dalla capacità di intraprendere un percorso di crescita condiviso tra aziende ed Enti pubblici."

La Camminata tra gli Olivi fa parte, dunque, di un'ampia strategia di marketing territoriale orientata, tra l'altro, al raggiungimento di circuiti nazionali ed internazionali di turismo esperienziale. Ma queste attività sono anche un'importante forma di animazione territoriale diretta agli stessi cittadini della Città Metropolitana, che, attraverso esperienze sul campo, possono riscoprire la loro cultura e il loro territorio.