Reggio - Vaccini over 80 senza prenotazione, Giuffrida: 'Segno di umanità, nessuna irregolarità'

Più di un ultraottantenne si è recato in ASP per il vaccino ricevendo la somministrazione. Giuffrida chiarisce e spegne la polemica

Sono 130.778 gli ultraottantenni che vivono in Calabria e la quasi totalità darà il proprio consenso per la somministrazione del vaccino anti Covid. In questi giorni la Regione Calabria ha indicato le linee guida per la campagna vaccinale rivolta agli anziani e in tanti hanno già comunicato il proprio nominativo al proprio medico di base richiedendo l'inserimento negli elenchi che gli stessi medici di medicina generale dovranno poi mandare all'ASP per  l'organizzazione finale.

Alla profilassi parteciperanno i medici di base e dunque i medici di famiglia e nei diversi Comuni sono in corso le prenotazioni.

A Reggio Calabria però, c'è chi fa di testa propria. E, come segnalato dalla dott.ssa Giovanna Roschetti, qualche ultraottantenne è stato già vaccinato, senza alcun criterio di selezione e senza rispettare le procedure indicate dalle istituzioni, solo presentandosi davanti al laboratorio ASP.

REGGIO ULTRAOTTANTENNI VACCINATI SENZA PRENOTAZIONE, IL CHIARIMENTO DI GIUFFRIDA

Più di un anziano si è recato infatti volontariamente ed autonomamente al centro vaccini di via Willermin e alla richiesta del vaccino, il personale ASP, ha provveduto alla somministrazione.

Alla denuncia della dott.ssa Roschetti, risponde il dott. Sandro Giuffrida, che spiega e chiarisce la situazione attuale:

"In base agli elenchi che ci sono stati inviati dai medici di base, abbiamo contattato e convocato un pò di ultraottantenni. E' possibile che qualche anziano si sia presentato volontariamente in ASP, davanti al laboratorio di via Willermin, ed è possibile che il personale abbia valutato la somministrazione del vaccino per evitare di creare disservizi. Ma in tal caso sarebbe stato somministrato per una questione di umanità e non di irregolarità. Il personale ASP ha provvisoriamente vaccinato qualche anziano solo per non perdere dosi di vaccino e lasciarli inutilizzati. Da domani cambierà il metodo ed il criterio per la vaccinazione. Fare polemica in questo momento solo perchè è stato vaccinato qualche 'vecchietto' mi sembra una cosa molto squallida".