Verso Reggina-Rende, Gagliardi a CityNow: 'Reggina nettamente superiore. Se si arriva in B cambieranno tante cose...'

"Il pubblico di Reggio Calabria il migliore del Sud..." afferma l'ex amaranto

E' nel mondo del calcio da una vita e profonde sono le sue conoscenze. Ha lavorato per la Reggina di Lillo Foti scovando in giro per il mondo talenti poi valorizzati con la maglia amaranto. Franco Gagliardi è stato anche allenatore della Reggina in due momenti diversi, nel primo salvandola miracolosamente, meno fortunata la sua seconda avventura, quando correva l'annata 2013-14. Da qualche anno è capo scouting al Rende.

In vista della gara di domani sera, tra amaranto e biancorossi, l'ex allenatore è intervenuto ai microfoni di CityNow.

La classifica -esordisce Gagliardi- parla chiaro: la Reggina ha una squadra importante che sta dimostrando di essere tra le migliori del girone. Se alla costruzione perfetta dell'organico si aggiunge l'arma in più che è il pubblico, il gioco è fatto. La gente di reggio è calorosa, generosa ed appassionata. Secondo me la prima della classe quando si parla di calcio.

REGGINA FAVORITA CONTRO IL RENDE

Domani sera -continua- tutte queste componenti fanno vedere la Reggina come la favorita, ed è sicuramente cosi. Attenzione però al clima derby, che renderà tutto più imprevedibile. Non è questa la partita che il Rende dovrà vincere per risolvere i suoi problemi, ma ciò non toglie che dovrà essere rispettato ed onorato l'impegno. I biancorossi sono formati da un mix di giovani e anziani, e questi ultimi dovranno dimostrare la loro esperienza.

VANTAGGIO AMPIO E MERITATO

I punti di distacco della Reggina, rispetto al secondo posto sono tanti, non me l'aspettavo, almeno in questa fase iniziale. Il distacco è comunque perentorio e meritato. Gli amaranto si accingono a fare un campionato particolare: secondo me sono predestinati a vincere. Credo che nemmeno chi ha operato in orbita Reggina si sarebbe aspettato questo distacco a meno di metà campionato. Quello che si è ottenuto oggi meritatamente va mantenuto, e allora si potrà festeggiare.

MERCATO DI GENNAIO, ED EVENTUALE SERIE B

A gennaio non stravolgerei nulla per quella che è la situazione attuale. Ritocchi se ne faranno comunque. Io inviterei il DS a guardare giovani, già da domenica magari.

Se la Reggina -conclude Gagliardi- dovesse salire in Serie B con questa rosa da 20 calciatori, saranno necessarie valutazioni per stabilire chi eventualmente potrà affrontare un campionato cadetto. Spesso di calciatori che vincono la terza serie, ne restano la metà.