"Italia", quando la musica unisce: il coro 'virtuale' dei reggini emigrati

La musica non si ferma ma unisce. Nasce così dal M° Franco Dattola e dal M° Antonio Condello l’idea di coinvolgere gli allievi e gli ex allievi dell’Accademia Musicale di Canto Moderno di Reggio Calabria raggruppandoli in un unico grande coro virtuale.

Il brano in questione è “Italia” scritto da Umberto Balsamo e interpretato da Mino Reitano nel 1988. Con questo brano il cantante calabrese partecipò al 38º Festival di Sanremo, classificandosi al 6º posto. La canzone divenne il suo cavallo di battaglia negli ultimi 20 anni della sua carriera e divenne un inno per tutti gli emigrati italiani all'estero.

Il brano è stato riarrangiato dal M° Condello e ogni corista, stando a casa, ha inciso il proprio contributo attraverso il cellulare e le registrazioni sono state poi assemblate dal M° Dattola. Un coro di 58 elementi, alternato da 17 voci soliste, le voci degli allievi che in questo momento si trovano distanti dalla loro terra, Reggio Calabria.

Bilbao, Londra, New York, Isole Mauritius, e poi Milano, Torino, Bologna, Firenze, Roma, ognuno nella propria casa, distante ma unito attraverso la nostra cara amica musica. Dedichiamo questo brano a tutti i medici impegnati in questo momento in tutti gli ospedali, da nord a sud, agli italiani e agli italiani che vivono all'estero.