Cinquantenario dei Bronzi, il sindaco di Roccella: 'Si sarebbe potuto fare l'ira di Dio'

"I Bronzi di Riace ce li invidia il mondo intero, si è partiti in ritardo", le parole di Vittorio Zito

Esistono anche sindaci che sono d'accordo con le considerazioni espresse dalla stampa. E non la additano a colpevole in continuazione. E' il caso di Vittorio Zito, primo cittadino di Roccella, paese che in quanto a programmazione, eventi e lungimiranza, è un modello da imitare dentro e fuori i confini regionali. Quando mancano pochi giorni a giugno, il 2022 sembra tutto fuorchè l'anno che celebra il cinquantenario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace.

"Probabilmente si è partiti con ritardo, vedremo cosa si riuscirà a fare nel secondo semestre. Cosa si sarebbe potuto fare? Mi viene da dire l'ira di Dio. I Bronzi di Riace ce li invidia il mondo intero", dichiara il sindaco di Roccella ai microfoni di CityNow.

Per quanto riguarda gli eventi estivi in Calabria, Roccella e Reggio sembrano non della stessa regione ma di due pianeti differenti. Ricchissimo infatti il cast di ospiti che faranno parte dell'estate di Roccella: l'evento più atteso è certamente il Jova Beach Party, che dopo il grande successo del 2019 tornerà il prossimo 12 e 13 agosto in Calabria. Mahmood, Fabri Fibra, Madame, Achille Lauro e i due maestri Venditti e De Gregori (assieme in concerto) sono soltanto alcuni degli artisti che si esibiranno a Roccella nei prossimi mesi.

Da non dimenticare il Roccella Jazz Festival, rassegna conosciuta in tutto il mondo e che ha superato le 40 edizioni.

"L'estate roccellese è ricca e variegata. Abbiamo un'offerta che spazia dal rock al pop con il jazz al centro, un prodotto unico nel panorama nazionale. Roccella è famosa non per un piatto gastronomico o per la natura ma appunto per il suo festival jazz.

Jovanotti? E' sinonimo di credibilità. Esprime sentimenti reali e questo fa la differenza. Quanto accaduto in queste settimane con la scelta di girare il videoclip tra Scilla e Gerace è stato uno spot di valore inestimabile per la nostra regione".

Roccella, suo malgrado, negli ultimi mesi si è trovata ad affrontare una costante emergenza, quella relativa agli sbarchi. Mercoledì prossimo Vittorio Zito sarà a Roma insieme con il prefetto reggino Massimo Mariani per incontrare il ministro dell'Interno Lamorgese.

"Dalle proiezioni relative agli sbarchi, potremmo attenderci 30 mila persone nei prossimi mesi. Il nostro comune non ha risorse per anticipare le spese e credo che il Ministero ha compreso e ci darà supporto. Abbiamo delle interlocuzioni avviate con il Governo, vediamo a cosa porteranno", le parole di Zito.