Gestione Covid, la BBC punta i riflettori sul GOM di Reggio Calabria - FOTO

Il GOM di Reggio Calabria ha attirato l'attenzione della BBC per la sua organizzazione fai-da-te e per l'immenso sforzo profuso nel contrasto al Covid

Che l'ospedale di Reggio Calabria in questi mesi di emergenza sanitaria abbia dovuto fare salti mortali non è una notizia, tutti hanno percepito lo sforzo di dirigenti, medici e professionisti sanitari durante la pandemia.

Ciò che, invece, tanti non sanno è che lo sforzo e l'eccezionale risultato del GOM di Reggio Calabria non è passato inosservato agli occhi del mondo.

La BBC entra al Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria

È difficile sentire parlare della nostra bella regione a livello internazionale e, quando accade, è a causa di gravi fatti di cronaca che non fanno altro che compromettere una già precaria "nomina".

Questa volta, però, non è così. L'ente televisiva inglese è arrivata nella città dello Stretto per mostrare a tutto il mondo di cosa sono in grado i reggini: gestire un'emergenza sanitaria pur in mancanza di fondi e personale e con una sanità regionale e locale commissariata.

A raccontarlo è stato l'addetto stampa del GOM, Simone Carullo, attraverso un post su Facebook.

"Ieri come GOM di Reggio Calabria abbiamo ospitato la BBC. Personalmente è stata una bella esperienza umana e professionale, tuttavia, ciò che più conta, ritengo sia stato un importante momento di riscatto per la nostra città".

Parole che contengono tanta verità e che infondono speranza nell'animo dei cittadini.

Riflettori accesi sulla gestione dell'emergenza Covid

Covid Gom Ospedale Reggio Calabria 3

"In un periodo di grande marasma politico-mediatico dovuto ai balletti circa le nomine commissariali ed alle indiscutibili quanto annose difficoltà del Sistema Sanitario Regionale, in un momento in cui l'intera nazione fa parlare di sé per l'impreparazione con cui si sta affrontando questa seconda ondata, Reggio e il suo ospedale attraggono le attenzioni del servizio radiotelevisivo pubblico inglese per la sua organizzazione fai-da-te e per l'immenso sforzo profuso nel contrasto dell'epidemia".

Grazie alle interviste ai dirigenti ed ai medici conosciamo, infatti, la situazione del GOM. Con l'emergenza Covid tutti si sono rimboccati le maniche ed hanno fatto del loro meglio per fronteggiare qualcosa di complicato ed inaspettato. Sono stati chiusi e riconvertiti reparti, tanti dipendenti sono stati costretti ad estenuanti turni di lavoro, ma nessuno di loro si è arreso.