Il bergamotto 'vola' in Germania grazie al Reader's Digest ed all'impegno di Pazzano

Un reportage sul bergamotto è stato pubblicato sull'edizione in lingua tedesca del Reader's Digest, una delle riviste più lette al mondo

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il nostro sviluppo deve passare dalla valorizzazione delle nostre eccellenze in ottica turistica, e per farlo servono competenze. Occorre conoscere il territorio, saperlo raccontare, trovare i giusti canali e le giuste reti. Occorre preparazione. Non ci si improvvisa in nessun settore, soprattutto in questo, che è la via preferenziale per la nostra rinascita. Perché se si lavora con competenza e con visione, i risultati arrivano, e sono grandiosi.

Grazie al lavoro delle e degli esperte/i di turismo della lista La Strada con Saverio Pazzano sindaco e del reporter e corrispondente estero Dominik W Straub, un reportage sul bergamotto è stato pubblicato sull'edizione in lingua tedesca del Reader's Digest, la rivista più letta al mondo.

Il reportage, completo ed accurato, è stato realizzato nel corso di questo ultimo anno. Il bergamotto è il filo verde che collega le diverse aree descritte e i molti attori intervistati, in un percorso che, a partire dal quartiere reggino di Gallico, passando per la città di Reggio, raggiunge il cuore dell'area greco-calabra. Un lavoro che rispecchia pienamente il percorso di dialogo col territorio, con gli operatori e con il patrimonio culturale fin qui intrapreso dal movimento La Strada.

Il turismo e, insieme, le opportunità di lavoro per Reggio e per il nostro territorio metropolitano necessitano di passaggi come questo. C’è bisogno di una visione di città, di reti italiane ed europee, di organizzazione e programmazione per uscire dalla retorica fine a se stessa e dare vita a percorsi capaci di valorizzare davvero l’esistente.

Oggi una delle riviste più lette al mondo parla di Reggio, della nostra terra e della sua rinascita. "Nel profondo Sud Italia si sente il profumo della speranza" scrive il reporter Dominik W. Straub. E noi siamo d'accordo con lui.

Fonte: Ufficio stampa La Strada