Auguri Menestrello: Bob Dylan compie 80 anni. E spunta una data per il concerto a Reggio...

Il sogno di vedere Bob Dylan a Reggio Calabria non tramonta. Lo conferma il promoter Ruggero Pegna ai microfoni di CityNow

"Mr Tambourine Man" compie 80 anni. Il 24 maggio del 1941 nasceva Bob Dylan, colui che oggi possiamo definire uno degli artisti più influenti del secolo. Impossibile definirlo, certamente riduttivo racchiuderlo nel ruolo del musicista. Dylan infatti è cantautore, scrittore, poeta e attore, con il suo impegno politico e sociale è diventato un'icona mondiale che ha influenzato generazioni.

Oltre 125 milioni i dischi venduti nel mondo, infinita la lista di riconoscimenti: 10 Grammy, un Oscar (per la canzone originale "Things Have Changed" dal film "Wonder Boys", 2000), un Pulitzer (il primo musicista rock a riceverne uno) e ovviamente il Premio Nobel alla Letteratura nel 2016.

 

"Non c'è gigante più grande nella storia della musica americana", aveva detto il presidente Barack Obama consegnandogli nel 2012 la Medaglia della Libertà. Nel 1965, con "Like a Rolling Stone", regala al mondo una delle sue perle musicali più indimenticabili. Tre anni prima con l'inno pacifista Blowin' in the wind, si era già consacrato a livello mondiale.

Genio inafferrabile, si è sempre lasciato avvolgere da un alone di mistero che non ha fatto altro che aumentare il fascino e il valore della sua musica. Bob Dylan a Reggio Calabria, il binomio che pare follia in realtà è un sogno realizzabile. Due anni fa i contatti tra l'entourage del celebre cantautore e il promoter Ruggero Pegna portarono quasi ad una fumata bianca, poi è arrivato il covid a stravolgere tutto.

Adesso però è tempo di guardare al futuro con rinnovato ottimismo, la possibilità di ammirare Dylan in riva allo Stretto non è del tutto svanita. A confermarlo ai microfoni di CityNow è lo stesso Pegna.

"Poche settimane fa ho sentito nuovamente l'entourage di Bob Dylan, abbiamo riparlato della possibilità di ospitarlo a Reggio Calabria per un concerto che sarebbe indimenticabile. La data c'è già, è il 10 luglio 2022. 

Ripartita la trattativa, ho portato a conoscenza Città Metropolitana e Comune di Reggio Calabria di questa possibilità Adesso bisogna verificare la disponibilità economica dei due enti, una simile operazione ha costi elevati", le parole di Pegna.

Il promoter calabrese ha già esperienza con artisti di calibro mondiale, fu sempre lui infatti a portare Elton John e Sting a Reggio Calabria.

"Adesso bisogna costruire un'operazione simile. Di sicuro Bob Dylan nel 2022 riprenderà il tour europeo interrotto per il Covid, da qui la disponibilità offerta per Reggio Calabria.

Parliamo di un artista che è nella storia della musica e della letteratura, che si è sempre distinto per battaglie pacifiste e umanitarie, valori che hanno accomunato tutto il mondo. Il valore dei suoi testi è patrimonio universale, non a caso ha vinto un Nobel per Letteratura".

Confermate anche le location previste in un primo momento. Le ipotesi principali riguardano Piazza Castello (con posti a sedere e biglietti in prevendita) o Piazza Indipendenza, in questo caso con accesso libero.

"Sono queste le possibilità principali, dipende dal tipo di concerto che si vuole impostare e anche dalla sostenibilità economica dell'operazione. Piazza Castello sarebbe una location fantastica, ricordo l'esibizione di Paolo Conte in quel luogo, una serata magica. Speriamo -sospira Pegna- di poter regalare a tutti i reggini un artista del calibro di Dylan, sarebbe un evento epocale".