Bronzi50, Princi: 'Puntiamo al pubblico internazionale ed ai giovani'

I due guerrieri "presenzieranno" sul piccolo e grande schermo ed anche in Europa

"Una storia che nasce dal mare, un anniversario da raccontare, perché i Bronzi di Riace sono l'oro di Calabria".

Prende avvio così lo spot presentato, pochi minuti fa, alla Camera dei Deputati che illustra il "viaggio contemporaneo" alla scoperta dei due guerrieri promossi grazie ad un progetto di comunicazione digitale e innovativo, diretto ad un pubblico italiano ed estero. Obiettivo? Una nuova narrazione della Calabria, un racconto di arte, bellezza e cultura. Per questo motivo si è pensato a spazi immersivi digitali, audiovisivi ed installazioni artistiche contemporanee.

Bronzi di Riace, Princi: "Testimonianze iconiche del genio greco"

"Ringrazio il Presidente Occhiuto per la fiducia che ha riposto in me e in tutta la Giunta, colgo l'occasione per rivolgere un ringraziamento anche ai colleghi Minasi, Varì e Dolce nel portare a compimento le importanti iniziative che riguardano l'anniversario dei Bronzi di Riace e rappresentano le testimonianze più iconiche ed emozionanti del genio greco.

Partendo da loro vogliamo raccontare una Calabria moderna, innovativa, contemporanea che raggiunga il grande pubblico nazionale ed internazionale, ma soprattutto i giovani. Una Magna Grecia digitale e moderna".

Lo ha detto la Vice Presidente della Regione Calabria, Giusy Princi nel corso della conferenza in cui sono state illustrate le iniziative per il Cinquantenario dei Bronzi di Riace che non si fermeranno al 2022, ma proseguiranno anche nel 2023 nell'ambito di prestigiosi eventi internazionali. Dal Festival di Berlino a quello di Cannes, passando per la borsa internazionale del turismo di Torino.

Raccontare la Calabria attraverso i "Cubo stage"

"I Bronzi non sono solo simbolo della Calabria, ma dell'intero Mediterraneo. Il nostro progetto vuole essere moderno e digitale e partiamo dalle installazioni artistiche che interesseranno le più importanti città culturali".

Si tratta dei già annunciati 'cubotti'. Iniziativa meglio definita in conferenza stampa come “Cubo Stage”. Nel dettaglio, si tratta di un'installazione artistica a forma di cubo di 4 metri per lato, con proiezioni video, animazioni e suggestioni visive accompagnate da musica originale; ricostruzione creativa del concetto di Magna Grecia nell’oggi.

"Debutterà nei prossimi mesi in un tour europeo in alcune delle maggiori città e rappresenterà la Calabria e i bronzi in un viaggio all’interno di contenitori culturali e festival tra i più rinomati al mondo".

I due guerrieri sul piccolo e grande schermo

"L’audiovisivo diventa ulteriormente centrale poi nel docufilm 'I Bronzi di Riace', prodotto da PALOMAR Spa, società del gruppo europeo Mediawan, realizzato con la regia di Fabio Mollo e la sceneggiatura di Armando Maria Trotta, Giuseppe Smorto, Massimo Razzi e Fabio Mollo - per esplorare e raccontare con il linguaggio universale del cinema il mito dei Bronzi di Riace. I Bronzi di Riace saranno protagonisti a ottobre su Rai Cultura con una puntata speciale dell’ottava serie di 'Viaggio nella Bellezza', e su Rai Play a dicembre e in prima serata su Rai3, con una puntata speciale di 'Ossi di Seppia' ad hoc."

Ad illustrare i dettagli delle attività è ancora il Vicepresidente della Calabria, Giusi Princi, che introduce anche il lancio del un nuovo sito di riferimento per scoprire non solo i Bronzi di Riace ma l’intera Magna Grecia: www.bronzi50.it  portale informativo dove saranno periodicamente pubblicate tutte le novità, con approfondimenti e interviste disponibili anche sul canale YouTube dedicato, Bronzi di Riace Official. E nell’era della cosiddetta generazione Alpha non potevano mancare i social: è infatti possibile rimanere aggiornati su eventi e iniziative legate al Cinquantenario anche tramite i le pagine ufficiali Facebook e Instagram, @bronzidiriace50 e seguendo l’hashtag ufficiale #bronzi50.