Calcio: terremoto a Palermo, si dimettono Baldini ed il Ds Castagnini. Le motivazioni

Dopo l'impresa della promozione in serie B e l'esaltazione per il cambio di proprietà

Dalla doppia esaltazione per la promozione in serie B, decisamente inattesa, e l'arrivo della nuova proprietà, al terreomoto esploso con le dimissioni del tecnico Baldini e del Ds Castagnini, così come riporta gianlucadimarzio.com:

Le dimissioni di Baldini e Castagnini

"La società ha provato invano a far recedere Baldini e Castagnini dalla loro decisione: probabile che si possa andare presto verso una rivoluzione, non essendoci in questo momento i margini per recuperare i rapporti. Poche settimane dopo la presentazione della nuova proprietà del Palermo, con il City Group che ha rilevato il club rosanero, è arrivato un vero e proprio colpo di scena in società: sono arrivate le dimissioni dell'allenatore Baldini e del ds Castagnini. La reazione immediata della nuova società è andata in contrasto con questa decisione, i nuovi proprietari stanno cercando di riparare la frattura e di far tornare allenatore e direttore sportivo sui loro passi, ma al momento non hanno trovato aperta la porta da parte dei due.

Anche nella mattina di mercoledì 27il clima non era stato particolarmente sereno, anche sul campo, tant'è che la seduta di allenamento non è stata svolta, la squadra si è semplicemente allenata in palestra: l'allenatore ha riferito ai suoi giocatori di non riuscire a guidare la seduta con la dovuta motivazione. Nel pomeriggio, quindi, è arrivata la scelta ufficiale sia di Baldini che di Castagnini di separarsi dal club, nonostante la possibilità di guidare il Palermo in Serie B".

I motivi della decisione, potrebbero essere maturati per divergenze sulle decisioni riguardanti il calciomercato che non avrebbero coinvolto il Ds Castagnini e disatteso le richieste di Baldini.