Calciomercato Reggina: Menez e Faty, tra le questioni da affrontare

I due giocatori blindati da un contratto di lunga durata. La Reggina dovrà decidere

Il giorno dopo la sconfitta della Reggina in casa contro il Frosinone, che di fatto ha chiuso la stagione degli amaranto, la società ha iniziato a programmare il futuro, quindi il prossimo campionato. Il presidente Luca Gallo ha dichiarato di voler ripartire da quel girone di ritorno in fatto di organizzazione e risultati, ma facendo tesoro anche dei tanti errori commessi nella prima parte ed un imperativo, vietato ripeterli.

Campagna acquisti e obiettivo

E su questi concetti si baserà la campagna di rafforzamento dell'organico, potendo contare su uno zoccolo duro di una certa importanza, aggiungendo tasselli rappresentati da calciatori di categoria e giovani. Obiettivo? Migliorare intanto la posizione ottenuta in questo campionato, poi si vedrà.

In mezzo ad una serie di operazioni come per esempio il ritorno di diversi prestiti e giocatori fuori dai programmi tecnici da collocare, ci sono anche due posizioni da definire. Sono quelle di Jeremy Menez e del centrocampista Faty. Del primo si è parlato molto in questa stagione. Tante delle aspettative sono venute meno, il suo rendimento è stato incostante e caratterizzato da molti infortuni e diverse squalifiche, contratto in scadenza nel 2023. Ogni discorso potrà essere affrontato non appena si ha la certezza di quello che sarà il condottiero tecnico della prossima Reggina. Per Faty identica scadenza di contratto, ma situazione completamente diversa, almeno nello sviluppo dell'ultimo campionato. Il giocatore ha messo insieme meno di novanta minuti in totale, frutto di tre spezzoni di gara e quell'infortunio in occasione della gara di Coppa Italia che lo ha di fatto estromesso dall'intero torneo. Nessun dubbio sulle sue qualità, molti invece sul totale recupero fisico. Non sarà semplice trovare una soluzione, ma bisognerà farlo.