Rai Isoradio: 'Le Casellanti' fanno tappa nel reggino con Ivan Cardia

Obiettivo del programma radio la valorizzazione dei territori attraverso il racconto di chi li vive ogni giorno

Venerdì 31 marzo, Rai Isoradio è approdata a Gerace (RC), in diretta da piazza del Tocco dalle ore 11 alle 12 con  il programma “Le Casellanti”.

A condurre, sul posto, Ivan Cardia arrivato da Roma con tutta la strumentazione, dallo studio di Saxa Rubra, Nicoletta Simeone, Max Bernardi e Alessandro Cavalieri.


Tanta la partecipazione della gente.

La grande scommessa è portare la radio tra le persone e renderle protagoniste nella valorizzazione del territorio.

Il programma,  che va in onda dal lunedi al venerdi dalle ore 11 alle 12, è  una vera vetrina per le località del nostro paese.

Proprio attraverso il racconto di chi quei luoghi li vive tutti i giorni, si possono disegnare le bellezze e le particolarità, invogliando gli ascoltatori a visitare quel determinato posto.

Si toccano tante tematiche da quella geografica a quella storica, passando per l’ enogastronomica  e i dialetti.
Il tutto con un registro simpatico, leggero, ricco di energia, trasversale.

Facendo uscire il lato più bello di ogni persona, quello umano e genuino, il tutto sempre con un’ ironia pulita e trasversale.

Ieri mattina sono intervenuti  Giuseppe Fragomeni, Sandro Tropeano, uno dei fondatori di radio Terme, Giuseppe Rinaldis del Bar del tocco che ha raccontato la sua famosa granita, Fortunato Prosperino,  storico abitante del borgo, Michele Orlando che ha accennato il dialetto, l’artista Lucifaro Saro del laboratorio creazioni Gerace, Tina Macrì presidente pro loco Gerace, Pasquale Panetta geracese di adozione, Tea Toma che si è trasferita a Gerace e ama questo posto, la Dott.ssa Filomena una visitatrice di Gerace intervistata al momento, e tante altre persone del posto.


Ivan Cardia parte col suo zaino in spalla strumentazione e microfoni, per raggiungere tutte le varie mete, arriva nelle piazze e coinvolge le persone del posto. Un momento di aggregazione che rende la radio magica ed il mezzo più affascinante.