Reggio, 'Opera' a rischio: riparazione colonne in fase di studio

Nella giornata di oggi è stato eseguito un altro intervento di messa in sicurezza delle colonne di 'Opera'

Soffia il vento forte sullo Stretto.

Anche oggi sono stati raggiunti i 30 km/h e l'installazione 'Opera' di Tresoldi, continua a subire la violenza della 'galleria del vento naturale'.

Sono già piegate da giorni, almeno due delle 46 colonne trasparenti e, secondo quanto appreso da CityNow, lo staff del giovane artista lombardo Edoardo Tresoldi è già a conoscenza del danno provocato dalla forza del vento proveniente da nord.

L'ing. Michele Masciavé dello staff tecnico di Tresoldi, infatti, ha effettuato un sopralluogo insieme all'assessore del Comune di Reggio Calabria Irene Calabrò, verificando la stabilità delle colonne nonché l'entità del cedimento.

Giovedì 10 febbraio è previsto un secondo intervento proprio per constatare la solidità delle installazioni e delle reti metalliche.

Intanto l'amministrazione non esclude che ci possano essere stati atti di danneggiamento e fattori esterni mirati a rovinare le stesse colonne. Ipotesi che, sottolineiamo, sarebbe gravissima.

La causa dell'inclinazione, secondo Palazzo San Giorgio, potrebbe anche essere dunque dovuta ad un intervento esterno.

Ma solo dopo la relazione dei tecnici si potrà capire come si siano potute inclinare e piegare le colonne. E se oltre al forte vento ci sia stata in realtà un'altra concausa.

Il Comune attenderà dunque il documento tecnico da parte dello staff di Tresoldi mentre i cittadini osservano l'oscillazione con le dita incrociate.