Comunali Reggio, nel centrodestra è ballottaggio tra Minicuci e Marcianò

Giornata frenetica di incontri e confronti. Due i nomi rimasti sul tavolo. Arriva la scelta

Non c’è tregua in questo pazzo centrodestra. Le resistenze della coalizione rispetto al nome di Antonino Minicuci quale candidato sindaco, che stanno facendo perdere tempo prezioso al centrodestra, avevano rimesso tutto in discussione, in una giornata frenetica di incontri, veti incrociati e ipotesi futuristiche.

Nella cronaca di giornata avevamo dato conto del fatto che sulla scrivania di Matteo Salvini ci erano finiti nuovamente i curriculum degli aspiranti candidati a sindaco che sono sempre gravitati attorno alla Lega: da Antonino Minicuci all’avvocato Paolo Zagami, per finire con una candidatura di taglio politico che riconduceva alla consigliera regionale Tilde Minasi. Poi è spuntata un’altra alternativa, un “mister x”, un nome di superamento che sarebbe in grado di mettere tutti d'accordo. Ma col passare delle ore quel "mister x" è diventata una “miss x”.

Secondo le ultime indiscrezioni adesso ci sarebbe un vero e proprio ballottaggio tra Antonino Minicuci e Angela Marcianò. La giuslavorista già assessore ai Lavori pubblici nella giunta Falcomatà è rientrata di prepotenza nella corsa per la conquista di Palazzo San Giorgio, in quota Lega. O forse non ci è mai uscita veramente, aspettando pazientemente alla finestra l’evolversi della situazione. Adesso però ambienti molto vicini al Carroccio confermano che la scelta del leader della Lega sarà solo ed esclusivamente tra Antonino Minicuci e Angela Marcianò.

I giochi dovrebbero chiudersi ormai nelle prossime ore. Ma questo centrodestra ci ha abituato a non dare niente per scontato.