Tra cannoli, bergamotto...e videochiamate. Salvini e gli altri ministri pazzi per la cucina reggina

Le foto, il menu e il racconto dello chef reggino Filippo Cogliandro, in esclusiva per CityNow, del pranzo tenutosi durante il Consiglio dei Ministri a Reggio

Un tuffo breve, ma intenso, nella cucina calabrese e in modo particolare in quella reggina. Durante il Consiglio dei Ministri, tenutosi giovedi 17 aprile a Reggio Calabria, i rappresentanti del Governo hanno avuto modo di assaporare alcune tra le eccellenze enogastronomiche che il nostro territorio può vantare.

Il buffet per il Cdm è stato organizzato da Filippo Cogliandro e il suo staff. Lo chef reggino, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo e nei mesi scorsi di scena a Montecarlo davanti al Principe Alberto di Monaco, non ha potuto presenziare in prima persona complice un piccolo intervento chirurgico subito nelle scorse settimane.

Ai microfoni di CityNow, chef Cogliandro racconta del pranzo tenutosi in Prefettura pochi minuti prima che iniziasse il Cdm.

“Dopo la visita al Grande Ospedale Metropolitano e al Museo di Reggio Calabria, i rappresentati del Governo sono arrivati in Prefettura. La pausa pranzo si è tenuta nella sala da pranzo, il mio validissimo staff ha preparato un ricco buffet. Tutti i piatti avevano come comun denominatore le eccellenze culinarie del nostro territorio”, sottolinea con orgoglio Cogliandro.

Il Premier Conte, i vice Salvini e Di Maio e gli altri rappresentanti del Governo tutti accomunati dalla curiosità e dalla soddisfazione per quanto degustato.

“Erano estasiati per le bontà assaggiate, chiedevano incuriositi il nome, le caratteristiche e la provenienza di ogni prodotto. Alcuni, come la ‘nduja o il bergamotto, ovviamente già li conoscevano. In altri casi invece hanno accolto con sorpresa delle specialità che Reggio e la Calabria possono vantare”, afferma chef Cogliandro.

Dal Carpaccio di Pescespada di Bagnara passando per formaggi e salumi tipici di Reggio e la sua provincia, dai gamberi con salsa all’arancia di Villa San Giuseppe concludendo con i dolci al bergamotto o ricotta aspromontana. Il tutto innaffiato con Magliocco, Bianco e Greco di Calabria.

Salvini aveva già apprezzato in passato il cannolo scomposto, anche in questa occasione non se li è lasciati sfuggire. Tutti i rappresentanti del Governo, alla fine del pranzo, erano visibilmente soddisfatti e si sono congratulati con lo staff per i piatti proposti. Per me, anche se purtroppo non sono riuscito a presenziare fisicamente, è stato un grande orgoglio ed un’enorme soddisfazione”, racconta Cogliandro.

Per lo chef reggino c’è stata ugualmente la possibilità di salutare Salvini (già in passato ospite del suo ristorante) e gli altri ministri presenti in Prefettura.

“Hanno chiesto al mio staff come mai non fossi presente, una volta saputo dell’intervento chirurgico che ho subito hanno voluto salutarmi attraverso una videochiamata. I ministri Salvini, Di Maio e Grillo mi hanno ringraziato per il pranzo e assicurato che ci rivedremo presto. E’ stato un gesto bellissimo -sottolinea lo chef reggino- che mi ha quasi commosso”.

IL MENU DEL PRANZO

Carpaccio di Pescespada di Bagnara

Zeste di Limone, Arancia e Bergamotto di Reggio Calabria

Scampo mediterraneo alle erbette aromatiche

Marinata di Gamberi rossi

Crudità di Baccalà

Gamberi in salsa agrumata all’Arancia di Villa San Giuseppe

Insalatina di Polpo verace sfogliato

Prosciutto Crudo di Canolo

Capicollo Azze Anca di Maiale grecanico (presidio slow food)

Speck Aspromontano di Maialino nero

Caciocavallo di Ciminà (presidio slow food)

Ricottine Aspromontane

Scamorzine alla ‘Nduja di Spilinga

Burratine

Bocconcini di Mozzarella con confettura di Cipolla rossa di Tropea e Bergamotto di Reggio Calabria

Pecorino di Monteporo

Fontana di Cioccolata e Fragole

Cooking Show

Profiteroles alla crema di Bergamotto di Reggio Calabria

Cannolo scomposto di Ricotta Aspromontana

La selezione dei vini

Bianco Calabria Igp ’18 – Cantine Dei Padri
Greco Di Bianco DOC – Cantine Baccellieri
Magliocco Calabrese – Cantine Dei Padri

LE FOTO DEL PRANZO

Seguici su telegramSeguici su telegram