Il Convitto Campanella apre le porte ai reggini per la "Notte del liceo classico" - FOTO

Il Classico ed il Classico Europeo hanno aperto le porte ai cittadini in una serata in cui gli studenti si sono esibiti in performance legate ai loro studi

Grande entusiasmo e partecipazione al CONVITTO “T. Campanella” per la ”Notte Nazionale del Liceo Classico” giunta alla V edizione di quella che ormai si può definire un’esperienza consolidata per i Licei classici di tutta Italia.

Ieri 11 gennaio 2019, dalle ore 18:00 alle 22:00, il Liceo Classico d’ordinamento e il Liceo Classico Europeo hanno spalancato le loro porte a tutti i cittadini in una serata in cui i giovani studenti si sono esibiti in svariate performance legate ai loro studi e all’esaltazione del valore formativo della cultura classica.

Nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, sostenuta dal Ministero della Pubblica Istruzione, la “Notte del Liceo Classico” è un evento importante che ha registrato, quest’anno, la  partecipazione di ben 433 Licei Classici sparsi in tutto il territorio nazionale.

Lo scopo è quello di dimostrare che il Liceo classico: 

“Non è obsoleto -spiega il professor Schembra –ma al contrario  contiene una serie di input e spunti che sono attualissimi e che nei ragazzi trovano terreno fertile”.

Tutti i licei d’Italia per una notte sono quindi uniti insieme nell’ideale di difesa, promozione e salvaguardia delle loro radici più autentiche, quelle della civiltà greco-romana.

Con la guida dei docenti di entrambi i Licei gli studenti del Convitto hanno allestito vari laboratori:

  • Laboratorio di orientamento: Presentazione dell’offerta formativa;
  • Laboratorio di Rotary Interact ed intercultura;
  • Mangiare e bere nell’anica Grecia (laboratorio di greco);
  • Come le foglie (laboratorio di italiano, latino e greco e scienze);
  • I soliti noti nella storia e nella letteratura (italiano, latino e greco);
  • L’anno del cambiamento il ’68: la R-êvolution (francese);
  • La Rivoluzione francese e la dichiarazione dei diritti (francese);
  • The literary tea room (laboratorio di inglese);
  • Oltre la parola: musica e non solo (scienze motorie);
  • Il caffè filosofico (laboratorio di filosofia);
  • Mostra di Leonardo da Vinci (scienze).

Maratone di lettura, recitazioni teatrali, concerti, degustazioni tutto ispirato al mondo antico. Dalle ore 18,00 alle 19,30 nell’Aula Magna è stato proiettato il video comune a tutti i Licei classici aderenti a questo evento nazionale dal titolo “Ti porterò a Pompei” e sono stati letti i brani di avvio della serata selezionati a livello nazionale.

Successivamente ha avuto luogo la premiazione della terza edizione del Concorso creativo-linguistico “A Christmas story” degli alunni:

Alessandra Giulia Idone 3 B -Secondaria di I grado,

Alessandro Cardillo – Secondaria di I grado di Scilla.

La seconda parte della serata ha visto l’Anfiteatro animato da rappresentazioni coreutiche e musicali. Protagonisti brani che spaziano dalla musica classica a quella contemporanea a cura degli studenti del liceo di ordinamento e del liceo classico europeo. Tutto questo ha contribuito a creare un’atmosfera piacevole e suggestiva.

La serata si è conclusa con la lettura drammatizzata in greco ed in italiano, a cura degli studenti dell’ultimo anno del liceo, del Fragmentum Grenfellianum, “Il lamento dell’esclusa”. Il testo è stato scelto, quest’anno, come brano conclusivo della Notte Nazionale del Liceo Classico.

A decretare il successo della serata è stato l’entusiasmo di tutti nel voler promuovere il Liceo classico e lo studio delle discipline umanistiche. Consapevoli dell’importanza della riscoperta del passato per una nuova lettura del presente e futuro, al fine di intraprendere un nuovo viaggio con Ulisse “per seguir virtute e canoscenza”.

Leggere i classici è come conversare con gli spiriti migliori del passato.
(Cartesio)

Collegati al nostro canale Telegram per ricevere gratuitamente le notizie più importanti di Reggio Calabria e restare sempre aggiornato

CLICCA QUI

Seguici su telegramSeguici su telegram