Decreto Agosto, Gualtieri: '140 milioni solo a Reggio Calabria'

Il ministro dell'economia è intervenuto per mettere in chiaro la situazione finanziaria del Comune di Reggio Calabria

"Attraverso il decreto agosto, il Governo assegnerà le risorse necessarie ai Comuni per contrastare una situazione straordinaria: quella della pandemia".

Sono queste le parole di Roberto Gualtieri. Seppur a distanza, il ministro dell'economia e delle finanze ha partecipato, pochi minuti fa, alla conferenza stampa presso la segreteria politica del sindaco Giuseppe Falcomatà in cui, ancora una volta, viene illustrata ai cittadini la situazione finanziaria del Comune di Reggio Calabria. Presenti all'evento anche l'assessore Irene Calabrò ed il segretario-questore Nicola Irto.

Pochi giorni prima di ferragosto, il primo cittadino aveva annunciato l'archiviazione del "debito ingiusto", notizia che aveva fatto gioire una parte di città e che, allo stesso tempo, aveva fatto insorgere gli increduli.

"Le parole del Ministro servono proprio a questo - ha spiegato Nicola Irto a margine dell'intervento di Gualtieri. A rendere più tangibile l'operato di questa amministrazione ed, in particolare, del sindaco Falcomatà. Questa è la risposta a chi, ancora oggi, continua a dire che questi milioni non esistono. Confermiamo e rilanciamo ai negazionisti andando direttamente alla fonte".

Il ministro dell'economia, infatti, è stato molto chiaro sulla ripartizione dei fondi:

"140 milioni sono della città di Reggio Calabria. Il merito è, soprattutto, di Giuseppe Falcomatà che si è battuto per la sua città, ma anche per un principio di giustizia".

Dalle parole di Gualtieri viene fuori, però, anche un'altra notizia:

"Il provvedimento che affiderà, in via definitiva, questi milioni a fondo perduto alla città di Reggio Calabria, verrà attuato nella prossima Conferenza Stato-Regioni".

Finito l'intervento del ministro che augura un "in bocca al lupo" al primo cittadino, probabilmente in vista delle prossime comunali, a prendere la parola è ancora una volta Nicola Irto che, nel ringraziare Gualtieri ed il Governo nazionale, rilancia:

"È impossibile far finta che questo successo non sia ascrivibile ad una precisa parte politica. Il successo del partito democratico, però, rappresenta una vittoria per tutta la città che, adesso, può finalmente guardare al futuro in modo diverso. Sanando il debito di Reggio stiamo dando un messaggio di concretezza e realtà".