Dimissioni Perna, il prof. contro Falcomatà: 'Figura umanamente complessa. Ci sono cose inspiegabili'

Il giudizio di Tonino Perna su Giuseppe Falcomatà, condannato a 1 anno e 4 mesi: 'Al Comune non c'è programmazione per nulla, il sindaco? Persona complessa'

Non usa mezzi termini il prof. Tonino Perna per descrivere la figura di Giuseppe Falcomatà.

Nel corso della conferenza stampa di questa mattina presso la sede Open di via Filippini l'ex vice sindaco, che presenterà le dimissioni ufficiali nella mattinata di lunedì, liquidato dal sindaco Falcomatà ancora prima della sentenza Miramare, offre alla stampa il suo breve identikit sul primo cittadino che per sette anni ha governato Reggio Calabria.

"Giusto per farvi capire la situazione. C'è una stata una persona in questa ore, da sempre vicina al sindaco Falcomatà, che aveva le lacrime. Parliamo di Armando Neri, per quale motivo addirittura alle 13:30 di venerdì 19 novembre (giorno della sentenza) gli è stato tolto il ruolo di vice sindaco in Metro City? Sapete bene la vicinanza del sindaco ad Armando Neri, eppure...Ci sono cose inspiegabili. Probabilmente anche un pò di panico rispetto a quello che stava succedendo".

Il prof. Perna torna a parlare dei rapporti sia personali che politici con l'ormai ex sindaco Falcomatà.

"Non so nemmeno io come ha fatto a convincermi all'epoca ad accettare il ruolo di vice sindaco. Giuseppe Falcomatà è una figura umanamente complessa che meriterebbe uno studio approfondito e particolare. Ho creduto nella 'svolta'. I primi tempi c'era un'interlocuzione su tutto ma poi ho constatato che non c'è alcuna programmazione a Palazzo San Giorgio, per nessun tema".